´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  stoner [ post-metal ] post-hardcore metal grunge rock alternative

Ephemeral EP - Pelican (Southern Lord)


Pelican - Ephemeral EP
post-metal / psych / sludge

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Voto utenti (229):

Etichetta: Southern Lord
Produzione:
Anno: 2009

Scheda autore: Pelican


Compra Pelican su Taxi Driver Store


Se c'Ŕ una band che negli ultimi anni non ha mantenuto le promesse questi sono i Pelican. Per la veritÓ fin da subito si sono rivelati chiaramente pi¨ abili nel medio metraggio piuttosto che sull'obbligo di superare i quaranta minuti di un album, ma la band di Chicago sembrava dovessere essere la "next big thing" da inserire vicino a Neurosis e Isis e, invece, con il tracollo sonoro del genere i nostri sono stati i primi ad andare a picco, complice anche una preparazione tecnica a tratti disarmante che dal vivo pregiudicava la semplice fruizione musicale in favore di sigarette all'aria aperta.

La band di Australasia si gioca il jolly finale firmando per la Southern Lord e preparando il terreno con un EP di tre pezzi con brani dalla durata neanche troppo sfibrante.

"Embedding The Moss" ci tranquillizza con riff compressi e paludosi e il classico incedere post (quello tanto caro anche ai nostrani Lento). Headbanging stoner e tanta goduria. Purtroppo l'inciampo Ŕ alle porte con "Ephemeral": niente di nuovo sotto il sole e skip futuro. Ci si risolleva con la cover degli Earth di "Geometry Of Murder" presente i Sunn Amps And Smashed Guitars. Ospite di lusso proprio Dylan Carlson che regala al brano un aurea di imperdbilitÓ per tutti i fan e i curiosi. Ma sembra quasi un salvataggio in corner a tavolino.

In sintesi, dato che si tratta di venti minuti di musica, ci troviamo di fronte ad un EP onesto, ben lontano dai fasti degli esordi ma ben meglio delle ultime uscite. Rimane il rammarico di una band che senza le amicizie importanti troverebbe difficoltÓ a trovare uno sbocco, che in passato ha saputo brillare ma adesso suona troppo "normale" e prevedibile. Se, per dire Dylan Carlson suonasse in un disco dei Vanessa Van Basten ne uscirebbe fuori un miracolo.

Uscito solo in vinile 12".

[Maso]

Canzoni significative: Geometry Of Murder, Embedding The Moss.

Vota Questo Disco:
Condividi


Questa recensione Ú stata letta 2628 volte!


Altre Recensioni

Pelican - AustralasiaPelican
Australasia
Pelican - City Of EchoesPelican
City Of Echoes
Pelican - Pelican EPPelican
Pelican EP
Pelican - The Fire In Our Throats Wil Beckon The ThawPelican
The Fire In Our Throats Wil Beckon The Thaw
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Pelican - What We All Come To NeedPelican
What We All Come To Need
Pelican - Young Widows / SplitPelican
Young Widows / Split

Live Reports

15/02/2006TorinoSpazio 211
14/04/2012TilburgRoadburn 2012 Day 3

NEWS


14/07/2013 Nuovo Brano In Streaming
13/08/2010 Box Set Per Il Decennale
27/08/2009 Nuovo Brano Online
05/08/2009 Pronto il Nuovo Album
21/05/2009 Anticipazione dell'EP
10/01/2007 Release Date e Titolo
10/12/2006 A Maggio Il Nuovo Album
18/09/2006 Inondano il Mercato di Uscite
04/08/2006 DVD In Preparazione
10/02/2005 DVD Live

tAXI dRIVER consiglia

A Storm Of Light - As The Valley Of DeathA Storm Of Light
As The Valley Of Death
Pelican - AustralasiaPelican
Australasia
Mare - Mare EPMare
Mare EP
Callisto - True Nature UnfoldCallisto
True Nature Unfold
Vanessa Van Basten - Psygnosis EPVanessa Van Basten
Psygnosis EP