´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Pipettes, The - We Are The Pipettes (Memphis Industries)

Ultime recensioni

Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvńrjelsen - AtlasBesvńrjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
St÷ner - Totally...St÷ner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru

Pipettes, The - We Are The Pipettes
Titolo: We Are The Pipettes
Anno: 2006
Produzione:
Genere: indie / pop / rock

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Da questa primavera un forte passaparola (probabilmente generato dal "generatore di passaparola" delle label?) ha creato forti aspettative su questo trio di ragazze. Una bionda sexy, una moretta della porta accanto che tutti noi vorremmo come fidanzata e un'altra bionda, per˛ racchia. Vestono a pois, rubando l'idea dell'iconografia vintage semplice e minimale ma dannatemente trendy a band come White Stripes e The Hives.

E la musica? La definirei leggera, di quella che se la suonassero i Ricchi E Poveri non avrebbe nessuna differenza e, incredibilmente, interesserebbe meno ai blogster. In realtÓ la pretesa delle Pipettes Ŕ un altra: riprendere il sound di band anni 60 come le Ronettes e attualizzarlo. Ovvero eliminare il wall of sound di Phil Spector, i jazzisti a fare da backing band, gli arrangiamenti colti, sbiancare i visi e diminuire le ottave di estensione delle vocalist.

I brani sono tutti orientati ai mid-tempos, tranne il caso del manifesto programmatico che apre il disco "We Are The Pipettes" in cui le nostre strizzano l'occhiolino all'electro-clash di La Tigre e poi premono il tasto per andare indietro nel tempo al periodo in cui Ŕ ambientato l'album. Seconda eccezione Ŕ il singolo "Your Kisses Are Wasted On Me" in cui le nostre rispolverano toni da Beach Boys e trascinerÓ in pista anche le anime pi¨ pigre...

In sostanza le Pipettes sono per la maggior parte formate da "chiacchiere e distintivo" ma potranno allietare la calda estate di chi cerca un sottofondo alternativo. I buongustai dovranno continuare ad affidarsi ai decenni passati.

[Dale P.]

Canzoni significative: We Are The Pipettes, Your Kisses Are Wasted On Me.

Questa recensione Ú stata letta 2905 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


04/09/2006 Tornano Ad Ottobre

tAXI dRIVER consiglia

Devendra Banhart - Rejoicing In The HandsDevendra Banhart
Rejoicing In The Hands
Tbh - Emanuele Dopo EPTbh
Emanuele Dopo EP
Breakfast - Ordinary HeroesBreakfast
Ordinary Heroes
Pecksniff - Elementary WatsonPecksniff
Elementary Watson
Midwife - LuminolMidwife
Luminol
Beck - Sea ChangeBeck
Sea Change
Bugo - Sentimento WesternatoBugo
Sentimento Westernato
Pecksniff - The Book Of Stanley CreepPecksniff
The Book Of Stanley Creep
Tbh - Tutti Contro BobTbh
Tutti Contro Bob
Moldy Peaches, The - The Moldy PeachesMoldy Peaches, The
The Moldy Peaches