Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

We Are The Pipettes - Pipettes, The (Memphis Industries)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Pipettes, The - We Are The Pipettes
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2006
Produzione:
Genere: indie / pop / rock



Da questa primavera un forte passaparola (probabilmente generato dal "generatore di passaparola" delle label?) ha creato forti aspettative su questo trio di ragazze. Una bionda sexy, una moretta della porta accanto che tutti noi vorremmo come fidanzata e un'altra bionda, però racchia. Vestono a pois, rubando l'idea dell'iconografia vintage semplice e minimale ma dannatemente trendy a band come White Stripes e The Hives.

E la musica? La definirei leggera, di quella che se la suonassero i Ricchi E Poveri non avrebbe nessuna differenza e, incredibilmente, interesserebbe meno ai blogster. In realtà la pretesa delle Pipettes è un altra: riprendere il sound di band anni 60 come le Ronettes e attualizzarlo. Ovvero eliminare il wall of sound di Phil Spector, i jazzisti a fare da backing band, gli arrangiamenti colti, sbiancare i visi e diminuire le ottave di estensione delle vocalist.

I brani sono tutti orientati ai mid-tempos, tranne il caso del manifesto programmatico che apre il disco "We Are The Pipettes" in cui le nostre strizzano l'occhiolino all'electro-clash di La Tigre e poi premono il tasto per andare indietro nel tempo al periodo in cui è ambientato l'album. Seconda eccezione è il singolo "Your Kisses Are Wasted On Me" in cui le nostre rispolverano toni da Beach Boys e trascinerà in pista anche le anime più pigre...

In sostanza le Pipettes sono per la maggior parte formate da "chiacchiere e distintivo" ma potranno allietare la calda estate di chi cerca un sottofondo alternativo. I buongustai dovranno continuare ad affidarsi ai decenni passati.

[Dale P.]

Canzoni significative: We Are The Pipettes, Your Kisses Are Wasted On Me.

Questa recensione é stata letta 2815 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


04/09/2006 Tornano Ad Ottobre

tAXI dRIVER consiglia

Jason Collett - Motor Motel Love SongsJason Collett
Motor Motel Love Songs
Elliott Smith - Figure 8Elliott Smith
Figure 8
Moldy Peaches, The - The Moldy PeachesMoldy Peaches, The
The Moldy Peaches
Prague - / My Dear Killer - Split EPPrague
/ My Dear Killer - Split EP
Moltheni - Splendore TerroreMoltheni
Splendore Terrore
Songs Ohia - Ghost TropicSongs Ohia
Ghost Tropic
Breakfast - BreakfastBreakfast
Breakfast
Saeta - We Are Waiting All For HopeSaeta
We Are Waiting All For Hope
AA.VV. - Lo Zecchino DAA.VV.
Lo Zecchino D'Oro Dell'Underground
Ken Stringfellow - TouchedKen Stringfellow
Touched