Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

All Hands On The Bad One - Sleater Kinney (Kill Rock Stars)

Ultime recensioni

Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent

Sleater Kinney - All Hands On The Bad One
Voto:
Anno: 2000
Produzione:
Genere: indie / rock /
Scheda autore: Sleater Kinney



Premessa: per quanto riguarda le Sleater Kinney e tutto ciò che fa Corin Tucker io sono assolutamente di parte.Dig Me Out è uno dei miei dischi preferiti di sempre e il side project di Corin (Cadallaca) l'ho trovato assolutamente geniale.Ecco che dopo un disco non troppo entusiasmante come Hot Rock le Kinney ritornano a sonorità più grezze e punk e ad un disco che per poco non si avvicina alla bellezza di Dig Me Out. Le canzoni si fanno più corte e il ritmo più sostenuto ma la struttura è sostanzialmente pop. Quel pop che fa impazzire le college radio americane. Quel pop che farebbero impazzire chiunque se si avesse il coraggio di trasmetterlo. Eppure il video di "You're No Rock And Roll Fun" ogni tanto si è visto. Notevoli le "armonie" vocali fra le due cantanti chitarriste. Nel caso di "Leave You Behind" sarabbero capaci di far piangere i sassi. Probabilmente è questa la caratteristica che rende grandi le Sleater Kinney: le armonie vocali su un buon tessuto chitarristico (dobbiamo anche ricordare che non usano il basso?). Ormai le Sleater Kinney non possono più essere più associate a nessun gruppo (lo spettro Bikini Kill non si vede più e certe influenze del passato - Blondie, Pretenders- ci fanno solo sorridere) e, anzi, sono viste come faro per le nuove generazioni di Riot Grrrls. Che poi tanto riot non sono più. Dopo Dig Me Out, All Hands On The Bad One è il loro disco più riuscito.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 2582 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Sleater Kinney - The Center WonSleater Kinney
The Center Won't Hold
Sleater Kinney - The WoodsSleater Kinney
The Woods

NEWS


14/07/2010 Corin Tucker Solista
28/06/2006 Si Sciolgono
04/11/2004 Su Sub Pop

tAXI dRIVER consiglia

Squirrel Bait - Skag HeavenSquirrel Bait
Skag Heaven
AA.VV. - March(e)ingegno SonoroAA.VV.
March(e)ingegno Sonoro
Eels - SouljackerEels
Souljacker
Blake Babies, The - God Bless The Blake BabiesBlake Babies, The
God Bless The Blake Babies
Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Kaito - Band RedKaito
Band Red
R.E.M. - MurmurR.E.M.
Murmur
Sonic Youth - DirtySonic Youth
Dirty
Blonde Redhead - Misery Is A ButterflyBlonde Redhead
Misery Is A Butterfly
Be Your Own Pet - Get AwkwardBe Your Own Pet
Get Awkward