´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

The Woods - Sleater Kinney (Sub Pop)

Ultime recensioni

Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Gu­nadˇttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Gu­nadˇttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Canĺt Have Love, I Want PowerHalsey
If I Canĺt Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On
Jadsa - Olho de VidroJadsa
Olho de Vidro

Sleater Kinney - The Woods
Voto:
Etichetta: Sub Pop
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / alternative / indie
Scheda autore: Sleater Kinney



Nessuno avrebbe pi¨ scommesso una lira sulle Sleater Kinney. I capolavori li hanno fatti ("Dig Me Out" e "All The Hands On The Bad One"), iniziano ad essere vecchie (cazzo, Corin Tucker potrÓ mai diventare vecchia?!!) e al massimo ci si aspettavano nuove canzoni orecchiabili e anche un po' ballabili.

Mettiamo quindi un volume alto, anche perchŔ la produzione di Dave Fridmann promette grandi cose. Mettiamo il CD nello stereo e parte "The Fox". Un secondo dopo stanno giÓ tremando i muri. Le Sleater Kinney sono tornate per distruggere?? Ebbene sý.

Effettivamente il contratto Sub Pop e Dave Fridmann potevano farci intuire qualcosa ma non a questi livelli. La band Ŕ in forma, ispirata ed eccitata. Il disco trasuda una tale energia e potenza da ogni nota suonata da far sembrare "The Wood" come l'esordio di 3 ventenni incazzate con il mondo.

Non di sola potenza Ŕ formato il disco, ma anche parecchia esperienza e ironia; come solo una band di veterane pu˛ avere.

"The Wood" mostra quindi una band in piena maturitÓ, come pochi riescono a raggiungere nella loro carriera. Per rimanere nel genere, vengono in mente solo Sonic Youth e Fugazi.

Un album capolavoro, il migliore delle Sleater Kinney, denso di idee e rumori (ma conoscendo minimamente Fridmann ce lo aspettavamo tutti), ritmi scatenati memori del primo post-punk (e non quello edulcorato di tante band di adesso) e 10 brani, tutti degni di essere considerati indimenticabili.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione Ú stata letta 4150 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Sleater Kinney - All Hands On The Bad OneSleater Kinney
All Hands On The Bad One
Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Sleater Kinney - The Center WonSleater Kinney
The Center Won't Hold
Sleater Kinney - The Path Of WellnessSleater Kinney
The Path Of Wellness

NEWS


14/07/2010 Corin Tucker Solista
28/06/2006 Si Sciolgono
04/11/2004 Su Sub Pop

tAXI dRIVER consiglia

 Tre Allegri Ragazzi Morti
La Testa Indipendente
Saul Williams - The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardustSaul Williams
The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardust
Rollins Band - Get Some Go AgainRollins Band
Get Some Go Again
Santo Niente - Il Fiore DellSanto Niente
Il Fiore Dell'Agave
Porridge Radio - Every BadPorridge Radio
Every Bad
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Oceansize - FramesOceansize
Frames
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Melvins - TrilogyMelvins
Trilogy