´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk alternative [ indie ] stoner experimental drone elettronica grunge

An Ocean Without Water - Souvenir's Young America (Crucial Blast)


Souvenir's Young America - An Ocean Without Water
indie / post / folk

Voto:
Voto utenti (246):

Etichetta: Crucial Blast
Produzione: John Morand
Anno: 2007




Dopo diversi split ed EP ed un full-length pubblicato lo scorso anno per la piccolissima label Underadar, i Souvenir's Young America approdano su Crucial Blast per generare il lavoro della quasi completa maturitÓ, perfetta anticamera per un futuro grande salto. Creatura generata dall'humus del post-rock ipnotico dei Labradford, i suoi tessuti connettivi sono rinvigoriti da echi folk di casa nei Grails, altra formazione che proprio quest'anno ha dimostrato un'ottima crescita. Il trio di Richmond Ŕ capace di miscelare diversi ingredienti senza sfibrarli, rendendo unitario il composto fatto anche di pastose levitazioni di etimo kraut ed echi drones.

"An Ocean Without Water" si apre con "Mars Ascender", i cui avvitamenti sarebbero dei Tool in chiave post-rock, e precede "Blood Alone Does Not A Father Maker", la quale ha un motivo iniziale fortemente autunnale (eccoli i Grails) e poi si dipana come una luce rosso pallido prima che le chitarre si innestino per sospingerci al di sopra di un'austera soffitta di nubi. "Dark Was The Night Cold Was The Ground" esplica parecchio bene sin dal titolo le penombre che si susseguono su frequenze di disturbo negli strati inferiori mentre i riverberi delle sei corde riempiono l'aria come provenendo da un lontano orizzonte. C'Ŕ un che di descrittivo appena prossimo alla soglia del cinematografico tra questi solchi, e pi¨ ci si sofferma sui momenti impalpabili e contemplativi e pi¨ tale sensazione prende il largo.

Rispetto all'eponimo debutto dello scorso anno le rasoiate "doomy" che trovavano spazio tra le maglie (v'Ŕ qualcosa in "Invocation In The Caldera") vengono adesso domate, avvolgendo cosý l'albo in un'ascetica quiete ("Coragyps Atratus (Ego Te Absolvo)" cresce inesorabile per poi spegnersi all'improvviso). Con "The Sheltering Sky" i SYA sondano le pulsioni del "nuovo progressive" tessendo evoluzioni "viaggiose" come degli Isis molto meno elettrici.

I Souvenir's Young America non inventano nulla, ma quel che fanno lo fanno bene, donando colore ed emozioni ad una fluttuante massa in bilico tra suggestioni di diversa estrazione sonora. Dar loro una possibilitÓ Ŕ d'obbligo

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: The Sheltering Sky, Mars Ascendent, Blood Alone Does Not Make A Father.


Vota Questo Disco:

Questa recensione Ú stata letta 2213 volte!


Altre Recensioni

SouvenirSouvenir's Young America
The Name Of The Snake

tAXI dRIVER consiglia

Battles - MirroredBattles
Mirrored
Giardini Di Mir˛ - Rise And Fall Of Academic DriftingGiardini Di Mir˛
Rise And Fall Of Academic Drifting
Sigur Ros - Me­ Su­ I Eyrum Vi­ Spilum EndalaustSigur Ros
Me­ Su­ I Eyrum Vi­ Spilum Endalaust
Nadja - AutopergameneNadja
Autopergamene
Sigur Ros - Hvarf/HeimSigur Ros
Hvarf/Heim
Fuck Buttons - Street HorrrsingFuck Buttons
Street Horrrsing
 Grails
Black Tar Prophecies Vol's 1,2, & 3