Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Ad Ore Piene - Stefano Maria Ricatti (Storie Di Note)

Ultime recensioni

Kowloon Walled City - PieceworkKowloon Walled City
Piecework
Slowshine - Living LightSlowshine
Living Light
Unto Others - StrenghtUnto Others
Strenght
Space Afrika - Honest LabourSpace Afrika
Honest Labour
Dead Sara - It AinDead Sara
It Ain't Tragic
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
XX'ed Out
We All Do Wrong
Damon Locks Black Monument Ensemble - NowDamon Locks Black Monument Ensemble
Now
Angel Bat Dawid - Hush Harbor Mixtape Vol. 1 DoxologyAngel Bat Dawid
Hush Harbor Mixtape Vol. 1 Doxology
Andrew W.K. - God Is PartyingAndrew W.K.
God Is Partying
Hildur Gunadttir - Battlefield 2042 SoundtrackHildur Gunadttir
Battlefield 2042 Soundtrack
Chubby And The Gang - The MuttChubby And The Gang
The Mutt's Nuts
Amyl And The Sniffers - Comfort To MeAmyl And The Sniffers
Comfort To Me
Low - Hey WhatLow
Hey What
Hooded Menace - The Tritonus BellHooded Menace
The Tritonus Bell
Tropical Fuck Storm - Deep StatesTropical Fuck Storm
Deep States
Halsey - If I Cant Have Love, I Want PowerHalsey
If I Cant Have Love, I Want Power
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Dana Dentata - PantychristDana Dentata
Pantychrist
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On

Stefano Maria Ricatti - Ad Ore Piene
Voto:
Etichetta: Storie Di Note
Anno: 2005
Produzione:
Genere: pop / folk /

MP3: 50 Anni
Ad Ore Piene (30 secondi)
Auchan (30 secondi)
Chi (30 secondi)
Fuggiasco (30 secondi)


Ricatti torna alla "forma-canzone" dopo un lungo periodo dedicato alla musica strumentale. Forse per sottolineare il ritorno a questa forma musicale, il brano che d il titolo e apre questo lavoro, "Ad ore piene", anche il pi scarno a livello strumentale, con la voce accompagnata dalla sola chitarra. Essenziale e poetico, per il brano che pi evidenzia un percorso non ancora pienamente compiuto, alla ricerca di un equilibrio per ora irrisolto tra la voce e la musica. I brani pi riusciti risultano essere quelli dove la forma classica cantautorale trova un felice connubio con la musica dell'ensemble, che varia da un etno - folk pi "tradizionale" (che talvolta mi ricorda Riccardo Tesi e la sua Banditaliana) a suoni e toni pi intimistici o sperimentali, e quando la voce, amalgamandosi con le parti strumentali, sempre sobrie e misurate, trova in esse un solido supporto. Il gruppo che accompagna Ricatti certamente collaudato e sono ben curati gli arrangiamenti, talvolta quasi "cameristici".

In sostanza un lavoro riuscito a... tre quarti. Con Ricatti che a mio avviso deve lavorare ancora sulla sua voce per conferirle una maggiore personalit.

I brani migliori, a mio avviso: "Solo con te", dal vago gusto retr delle canzoni dei cantautori anni '60, "Fuggiasco", con un sassofono che ricorda molto (volutamente?) quello che accompagnava Lolli in "Ho visto anche degli zingari felici" e "Cammina cammina", con gli archi che si aprono in una bella "ballata" melodica e nostalgica.

[Hectorito]

Canzoni significative: Solo Con Te, Fuggiasco.

Questa recensione stata letta 2672 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Cibelle - The Shine Of Dried Electric LeavesCibelle
The Shine Of Dried Electric Leaves
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
Yo Yo Mundi - 54Yo Yo Mundi
54
Arooj Aftab - Vulture PrinceArooj Aftab
Vulture Prince
Kings Of Convenience - Quiet Is The New LoudKings Of Convenience
Quiet Is The New Loud