Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Greatest Hits Vol 5 - The Want (Southern Lord)

Ultime recensioni

Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion

The Want - Greatest Hits Vol 5
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Southern Lord
Anno: 2000
Produzione:
Genere: rock / hard rock / stoner



Benchè venga ricordato più per la musica "alternativa" e "futuristica", gli anni 90 furono anche all'insegna del revival. Camice floreali, capelli lunghi, monili freakettoni ma anche musica che prendeva dai Beatles più lisergici, dalla psichedelia hard e da certi suoni apparentemente rifiutati dalla rampante Generazione X.

Lo stoner nacque proprio in questo contesto, grazie al recupero operato da Sleep, Monster Magnet, Tumbleweed, Kyuss e una moltitudine di formazioni ormai dimenticate. Una delle più misconosciute è senza dubbio i The Want che a metà anni 90 pubblicarono un paio di ottimi dischi intitolati "5 O'Clock Orange" (1996) e "Acid Millennium" (1997), in perfetto tempismo con il primo tsunami generato dai Kyuss ma senza lasciare alcuna traccia tra gli appassionati del genere.

Il titolo "Greatest Hits volume 5" è ovviamente una presa in giro e raccoglie una selezione di tracce dai due lavori suonando di fatto come un vero e proprio disco. A pubblicarlo ci pensa Southern Lord (nel 2008 in CD, nel 2018 in vinile), che ci mette anche uno straordinario artwork ad opera di Stephen O'Malley.

Difficile pensare un recupero più inutile ma in qualche modo doveroso. La ricetta dei The Want è molto semplice: una spruzzata di Led Zeppelin, un po' di potenza doom mutuata dai Black Sabbath e l'impatto semplice da band hard rock americana anni 70. L'iniziale "Supertoker" è un manifesto programmatico, giustamente messa come passaporto. La voce stridula e i riff blues-rock superdistorti potrebbero sembrare fuori contesto in una label come quella dei due Sunn O))) ma si pongono alla destra di band come i Goatsnake, altrettanto revivalistici verso le forme primordiali di metal e hard rock.

[Dale P.]

Canzoni significative: Supertoker, Not A Word To The Soul Goodbye, Silver Chord.


Questa recensione é stata letta 102 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
Stew - PeopleStew
People
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Small Jackets - Play At High LevelSmall Jackets
Play At High Level
Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
Who, The - WhoWho, The
Who's Next
Blue Cheer - Vincebus EruptumBlue Cheer
Vincebus Eruptum
The Want - Greatest Hits Vol 5The Want
Greatest Hits Vol 5
Hellacopters - By The Grace Of GodHellacopters
By The Grace Of God