Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

We Are Not All Civilians - Tiny Elvis (Golf)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Tiny Elvis - We Are Not All Civilians
Voto:
Etichetta: Golf
Anno: 2004
Produzione:
Genere: punk / rock /
Scheda autore: Tiny Elvis



Penso che la differenza fra il punk anni 80 e quello uscito negli ultimi dieci anni, oltre che per le motivazione ideologico/musicali, siano nella produzione dei dischi. Quando compri un album di hardcore americano compri il gruppo che ti suona in cameretta con tutti i pregi e i difetti. Provate ad immaginare cosa potrebbero combinare i Black Flag nella vostra camera?? Le produzioni degli ultimi dieci anni sono tutte pulitine e precisine e fanno perdere ai gruppi il 90% dell'irruenza e della spontaneità. Non sfuggono a questo problema i Tiny Elvis che inseriscono tra le influenze Poison Idea, Germs e Black Flag, Nirvana e Deftones. Probabilmente con una produzione più grezza si sentirebbero queste influenze. Così si sente solo che il cantante è fastidiosissimo (modello Sum41 arrabbiato) e che il chitarrista è un metallaro troppo scarso tecnicamente per suonare il suo genere preferito. Ma l'impatto ci sarebbe e così alcune idee. Ma non basta per sollevarli fra i milioni di gruppi uguali a loro.

[Dale P.]

Questa recensione é stata letta 2170 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Montecristo - MontecristoMontecristo
Montecristo
Distillers, The - Coral FangDistillers, The
Coral Fang
Distillers, The - Sing Sing Death HouseDistillers, The
Sing Sing Death House
AA.VV. - Wynona Sampler 2003AA.VV.
Wynona Sampler 2003
Donnas - Turn 21Donnas
Turn 21
Distillers, The - The DistillersDistillers, The
The Distillers
Ramones - RamonesRamones
Ramones
Stooges, The - Raw PowerStooges, The
Raw Power
Stooges, The - The StoogesStooges, The
The Stooges
Rancid - RancidRancid
Rancid