Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Rhetoric of the Image - Torpor (Sludgelord)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Torpor - Rhetoric of the Image
Voto:
Produzione:
Originalit:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione: Wayne Adams
Genere: metal / post-metal / sludge
Scheda autore: Torpor



Torpor sono un trio londinese che con "Rhetoric Of The Image" arriva al secondo lavoro sulla lunga distanza. L'uscita supportata da una lunga cordata di etichette, Truthseeker Music, Moment of Collapse Records, Sludgelord Records, Smithsfoodgroup DIY, Medusa Crush Recordings, unite per produrre questo doppio vinilone "ecologico", ovvero realizzato riciclando vecchi vinili.

La band suona post-metal/sludge di scuola Neurosis/Isis, in modo molto calligrafico, tranne il fatto che non sono n i Neurosis, n gli Isis. Ma, per nostra e loro fortuna, nei momenti pi introspettivi che i Torpor danno il meglio di s, con andamenti pigri e atmosferici. L'eccessiva enfasi che penalizza i momenti pi heavy viene meno nelle parti pi rilassate che sono la parte pi interessante della proposta. Non che le parti pi sludge siano mal fatte ma, onestamente, le abbiamo gi sentite decine e decine di volte. Mentre quando i Torpor si "intorpidiscono" (perdonate la battuta ma se si chiamano cos un motivo ci sar) danno il meglio di s. Se svilupperanno in futuro questo loro lato ne sentiremo parlare, altrimenti ce ne dimenticheremo presto.

[Dale P.]

Canzoni significative: Two Heads on Gold, Mouths Full of Water, Throats Full of Ice.


Questa recensione stata letta 78 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Dead To A Dying World - ElegyDead To A Dying World
Elegy
Kongh - Shadows Of The ShapelessKongh
Shadows Of The Shapeless
Les Discrets - Ariettes OublieesLes Discrets
Ariettes Oubliees
Isis - OceanicIsis
Oceanic
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Spotlights - Love & DecaySpotlights
Love & Decay
Pelican - The Fire In Our Throats Wil Beckon The ThawPelican
The Fire In Our Throats Wil Beckon The Thaw
Dyskinesia - Dalla NascitaDyskinesia
Dalla Nascita
Battle Of Mice - A Day Of NightsBattle Of Mice
A Day Of Nights
Isis - PanopticonIsis
Panopticon