Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Rhetoric of the Image - Torpor (Sludgelord)

Ultime recensioni

Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio

Torpor - Rhetoric of the Image
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione: Wayne Adams
Genere: metal / post-metal / sludge
Scheda autore: Torpor



Torpor sono un trio londinese che con "Rhetoric Of The Image" arriva al secondo lavoro sulla lunga distanza. L'uscita è supportata da una lunga cordata di etichette, Truthseeker Music, Moment of Collapse Records, Sludgelord Records, Smithsfoodgroup DIY, Medusa Crush Recordings, unite per produrre questo doppio vinilone "ecologico", ovvero realizzato riciclando vecchi vinili.

La band suona post-metal/sludge di scuola Neurosis/Isis, in modo molto calligrafico, tranne il fatto che non sono nè i Neurosis, nè gli Isis. Ma, per nostra e loro fortuna, è nei momenti più introspettivi che i Torpor danno il meglio di sè, con andamenti pigri e atmosferici. L'eccessiva enfasi che penalizza i momenti più heavy viene meno nelle parti più rilassate che sono la parte più interessante della proposta. Non che le parti più sludge siano mal fatte ma, onestamente, le abbiamo già sentite decine e decine di volte. Mentre quando i Torpor si "intorpidiscono" (perdonate la battuta ma se si chiamano così un motivo ci sarà) danno il meglio di sè. Se svilupperanno in futuro questo loro lato ne sentiremo parlare, altrimenti ce ne dimenticheremo presto.

[Dale P.]

Canzoni significative: Two Heads on Gold, Mouths Full of Water, Throats Full of Ice.


Questa recensione é stata letta 205 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mare - Mare EPMare
Mare EP
Battle Of Mice - A Day Of NightsBattle Of Mice
A Day Of Nights
Burst - Lazarus BirdBurst
Lazarus Bird
Pelican - AustralasiaPelican
Australasia
Neurosis - A Sun That Never SetsNeurosis
A Sun That Never Sets
Burnt By The Sun - Heart Of DarknessBurnt By The Sun
Heart Of Darkness
AA.VV. - Stones From The Sky Neurosound Vol.1AA.VV.
Stones From The Sky Neurosound Vol.1
Vanessa Van Basten - La Stanza Di SwedenborgVanessa Van Basten
La Stanza Di Swedenborg
Solstafir - Svartir SandarSolstafir
Svartir Sandar
Zu - CarboniferousZu
Carboniferous