Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Wiegedood - There's Always Blood At The End Of The Road (Century Media)

Ultime recensioni

The Body - & Dis Fig - Orchards of a Futile HeavenThe Body
& Dis Fig - Orchards of a Futile Heaven
Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem

Wiegedood - There's Always Blood At The End Of The Road
Autore: Wiegedood
Titolo: There's Always Blood At The End Of The Road
Etichetta: Century Media
Anno: 2022
Produzione: Jack Shirley
Genere: metal / black metal / sludge

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




I Wiegedood sono la miglior cosa capitata al black metal nel secondo lustro dello scorso decennio e, infatti, sono finiti in men che non si dica su Century Media. Dopo la trilogia "De Doden Hebben Het Goed" e qualche annetto di riposo discografico, il trio belga si presenta con un titolo per nulla rassicurante e con un sound ancor più oppressivo e ossessivo che in precedenza. Sembra di entrare dentro ad una psicosi, di fare un viaggio nei meandri di una mente torturata (andate a sentire il finale di "Nuages" e poi ne riparliamo).

Il grande merito dei Wiegedood è stato, fin da subito, quello di creare un black metal ben riconoscibile le cui radici affondano più nel doom, nello sludge e nel post hardcore (non stupisce la parentela con Amenra e Oathbreaker sancita dalla Church Of Ra) piuttosto che nel thrash e nello speed metal; sono queste le basi dei primi tre lavori, ma ora la band si è spinta oltre con un suono ancora più brutale, aggressivo e moderno (soprattutto per il timbro acido, a tratti liquefatto, delle chitarre che suonano, in certi momenti, come violini elettrici).

Bastano i due singoli apripista "FN SCAR 16" e "Nuages" per rendere l'idea: una voce impastata e disperata si infila tra riff psicotici e velocissimi e a chi ascolta non viene concesso un attimo di tregua. Eppure si rimane stregati grazie anche alla solita produzione eccellente che rende tutto perfettamente udibile.

I "momenti Amenra" con poche note sospese nel vuoto sono praticamente spariti, mentre la band sfodera nuovi concetti di riff black metal come accade nell'ipnotica "Now Will Always Be", dove vengono anche provate soluzioni vocali che ricordano i celebri gorgheggi di Attila Csihar. Non mancano azzeccatissimi brani un po' più classici, in cui viene fuori il gusto melodico dei tre come la cavalcata malvagia "Until Is Not".

Il sunto migliore dell'intenzione del disco è forse l'intermezzo acustico "Wade" che suona come un gigante pazzo che prova a far uscire della musica da una vecchia chitarra scordata.

Preferisco sempre aspettare qualche mese prima di parlare di capolavoro, ma un passo avanti ulteriore è stato fatto e tra le mani abbiamo sicuramente una delle migliori uscite dell'anno.

[Francesco Traverso]

Canzoni significative: Until Is Not, FN SCAR 16, Nuages.

Questa recensione é stata letta 349 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

28/04/2022MezzagoBloom

tAXI dRIVER consiglia

Afsky - Om hundrede årAfsky
Om hundrede år
Altar Of Plagues - MammalAltar Of Plagues
Mammal
Devil Master - Satan Spits on Children of LightDevil Master
Satan Spits on Children of Light
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Frostmoon Eclipse - Death Is ComingFrostmoon Eclipse
Death Is Coming
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Crawl - DamnedCrawl
Damned
Kaatayra - InpariquipêKaatayra
Inpariquipê