´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Wiegedood - There's Always Blood At The End Of The Road (Century Media)

Ultime recensioni

London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvńrjelsen - AtlasBesvńrjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
St÷ner - Totally...St÷ner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice

Wiegedood - There's Always Blood At The End Of The Road
Autore: Wiegedood
Titolo: There's Always Blood At The End Of The Road
Etichetta: Century Media
Anno: 2022
Produzione: Jack Shirley
Genere: metal / black metal / sludge

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




I Wiegedood sono la miglior cosa capitata al black metal nel secondo lustro dello scorso decennio e, infatti, sono finiti in men che non si dica su Century Media. Dopo la trilogia "De Doden Hebben Het Goed" e qualche annetto di riposo discografico, il trio belga si presenta con un titolo per nulla rassicurante e con un sound ancor pi¨ oppressivo e ossessivo che in precedenza. Sembra di entrare dentro ad una psicosi, di fare un viaggio nei meandri di una mente torturata (andate a sentire il finale di "Nuages" e poi ne riparliamo).

Il grande merito dei Wiegedood Ŕ stato, fin da subito, quello di creare un black metal ben riconoscibile le cui radici affondano pi¨ nel doom, nello sludge e nel post hardcore (non stupisce la parentela con Amenra e Oathbreaker sancita dalla Church Of Ra) piuttosto che nel thrash e nello speed metal; sono queste le basi dei primi tre lavori, ma ora la band si Ŕ spinta oltre con un suono ancora pi¨ brutale, aggressivo e moderno (soprattutto per il timbro acido, a tratti liquefatto, delle chitarre che suonano, in certi momenti, come violini elettrici).

Bastano i due singoli apripista "FN SCAR 16" e "Nuages" per rendere l'idea: una voce impastata e disperata si infila tra riff psicotici e velocissimi e a chi ascolta non viene concesso un attimo di tregua. Eppure si rimane stregati grazie anche alla solita produzione eccellente che rende tutto perfettamente udibile.

I "momenti Amenra" con poche note sospese nel vuoto sono praticamente spariti, mentre la band sfodera nuovi concetti di riff black metal come accade nell'ipnotica "Now Will Always Be", dove vengono anche provate soluzioni vocali che ricordano i celebri gorgheggi di Attila Csihar. Non mancano azzeccatissimi brani un po' pi¨ classici, in cui viene fuori il gusto melodico dei tre come la cavalcata malvagia "Until Is Not".

Il sunto migliore dell'intenzione del disco Ŕ forse l'intermezzo acustico "Wade" che suona come un gigante pazzo che prova a far uscire della musica da una vecchia chitarra scordata.

Preferisco sempre aspettare qualche mese prima di parlare di capolavoro, ma un passo avanti ulteriore Ŕ stato fatto e tra le mani abbiamo sicuramente una delle migliori uscite dell'anno.

[Francesco Traverso]

Canzoni significative: Until Is Not, FN SCAR 16, Nuages.

Questa recensione Ú stata letta 141 volte!
Vota Questo Disco:



Live Reports

28/04/2022MezzagoBloom

tAXI dRIVER consiglia

Wiegedood - ThereWiegedood
There's Always Blood At The End Of The Road
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Frostmoon Eclipse - Death Is ComingFrostmoon Eclipse
Death Is Coming
krvvla - Xkrvvla
X
BrÝi - Sem PropˇsitoBrÝi
Sem Propˇsito
Wolves In The Throne Room - Primordial ArcanaWolves In The Throne Room
Primordial Arcana
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
White Ward - Love Exchange FailureWhite Ward
Love Exchange Failure
Ătheria Conscientia - Corrupted Pillars of VanityĂtheria Conscientia
Corrupted Pillars of Vanity
Mgla - Age Of ExcuseMgla
Age Of Excuse