´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Wo Fat - The Singularity (Ripple Music)

Ultime recensioni

Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null

Wo Fat - The Singularity
Autore: Wo Fat
Titolo: The Singularity
Etichetta: Ripple Music
Anno: 2022
Produzione:
Genere: rock / stoner / hard rock

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta The Singularity





I Texani Wo Fat si fecero notare nell'immediato post-big bang stoner dei primi anni 2000. Difficile trovare un disco meno che buono in una discografia ricca pubblicata dalle pi¨ blasonate etichette specializzate come Nasoni, Small Stone e Ripple. Chi li conosce porta nel cuore "The Gathering Dark", "Psychedelonaut", "Noche Del Chupacabra", "The Black Code", "The Conjuring" dischi che ogni amante dell'heavy rock psichedelico dovrebbe avere in collezione.

A ben sei anni di distanza dal precedente "Midnight Cometh" tornano e lo fanno per non lasciare prigionieri candidandosi tra gli album dell'anno fra le uscite di genere. Genere che, onestamente, ha perso parecchio dello smalto iniziale ed Ŕ anche per questo che Ŕ bello riascoltare Wo Fat. In un certo senso sono tornati per rimettere le cose a posto: riffoni super fuzzati, energia a palate, pennatone heavy, assolazzi e quella sana arroganza che gli permette di scrivere brani che minimo durano 7 minuti e 40 e al massimo 16 e 30. C'Ŕ tanta ciccia e tanto godimento: si sente il calore del sud degli States, la birra, il whisky, i peyote e le macchine lanciate a tutta velocitÓ nel deserto. In una parola: goduria. Ciliegina sulla torta: il concept generale dei testi Ŕ vagamente fantascientifico.

[Dale P.]

Canzoni significative: The Unraveling, Orphans Of The Singe.


Questa recensione Ú stata letta 332 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Elder - The Gold & Silver SessionsElder
The Gold & Silver Sessions
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Om - God Is GoodOm
God Is Good
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Porn - American StylePorn
American Style
 Deadpeach
Promo EP
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Mondo Generator - Cocaine RodeoMondo Generator
Cocaine Rodeo
Clutch - Strange Cousins From The WestClutch
Strange Cousins From The West