´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Zola Jesus - Arkhon (Sacred Bones)

Ultime recensioni

Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time

Zola Jesus - Arkhon
Autore: Zola Jesus
Titolo: Arkhon
Etichetta: Sacred Bones
Anno: 2022
Produzione: Randall Dunn
Genere: pop / elettronica / dark

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Arkhon





Sono anni che Zola Jesus viene criticata da sedicenti esperti per le sue innumerevoli svolte pop. Svolte che avvengono ad ogni sua uscita discografica segno che probabilmente non hanno mai ascoltato con attenzione i dischi precedenti, tutti decisamente pop. Il punto fondamentale Ŕ che Zola Jesus Ŕ tutt'altro che una musicista "che ci prova ma non ci riesce" ma una artigiana che gioca su pi¨ livelli compositivi.

Nika Roza Danilova Ŕ un'artista intelligentissima, mai banale, con una gran voce e un bel timbro e sa accompagnarsi dai giusti collaboratori. In questo "Arkhon", il sesto disco se non sbaglio ma nel conto bisognerebbe includere mini, remix, live, tutti notevoli, si avvale del talento produttivo di Randall Dunn (Sunn O))), Anna Von Hausswolff giusto per citarne due) e percussivo di Matt Chamberlain (Satchel, Fiona Apple, Tori Amos e decine di altri).

"Arkhon" fronteggia la popolaritÓ e il business musicale attraverso canzoni pop che non andranno mai in classifica, che farebbero gola a Bjork o FKA Twigs ma che rimarranno un culto per gli adepti della musica oscura sperimentale. Non il suo capolavoro ma un potente documento che testimonia la sua vitalitÓ e curiositÓ, la voglia di mettersi in gioco e di non cadere nelle trappole della musica streaming da una botta e via.

[Dale P.]

Canzoni significative: The Fall, Sewn, Desire.


Questa recensione Ú stata letta 139 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Zola Jesus - VersionsZola Jesus
Versions

NEWS


23/03/2022 Annuncia "Arkhon"
29/09/2014 Taiga in Streaming
05/10/2011 Il Videoclip di Vessel
22/09/2011 Streaming del Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon