Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal [ punk ] indie experimental pop elettronica

At The Drive-In - Relationship Of Command (Grand Royal)

Ultime recensioni

Sonic Universe - It Is What It IsSonic Universe
It Is What It Is
Orange Goblin - Science Not FictionOrange Goblin
Science Not Fiction
Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will

At The Drive-In - Relationship Of Command
Autore: At The Drive-In
Titolo: Relationship Of Command
Anno: 2000
Produzione: Ross Robinson
Genere: punk / post-hardcore / emo

Voto:



Questo disco mi mette parecchio in crisi. La bellezza, certo, è indubbia, però c'è qualcosa che non va. Sarà il cantato troppo uguale a quello del mitico Ian McKaye, troppo pomposo o troppo "emo". Sarà che ogni canzone si sviluppa allo stesso modo, regalandoci poche sorprese. Però di energia in questo disco ce n'è tanta. Eccome. Già dalla prima canzone, "Arc Arsenal", si entra nell'atmosfera del disco. Sembra di sentire i Fugazi più hardcore. Ma tutta questa energia sembra che si rivolti contro l'insieme e alla fine l'ascoltatore esce stremato dall'ascolto e preferisce andare a sentirsi la colonna sonora di Instrument dei Fugazi. Non ci sono tempi morti. Ma il difetto principale è proprio che tutto è della stessa intensità. Sai già come suonerà la prima e l'ultima canzone. Però continuo ad ascoltarlo. E mi piace. Certamente non è originale (si rifà ad una tradizione musicale che negli anni 90 ha avuto un sacco di adepti) ma l'energia che sprigiona questo disco è indescrivibile. Dal vivo devono essere sicuramente una bomba. E sono capaci di scuotere persone che l'hardcore lo mangiano a colazione e a sconvolgere e distruggere tutti i finti punk del mondo. Per capire l'energia del disco pensate ad un mix tra i Fugazi e i Rage Against The Machine e ricordatevi che produce Ross Robinson. Devo aggiungere altro?

[Dale P.]

Canzoni significative: One Armed Scissors, Sleepwalk Capsules

Questa recensione é stata letta 5748 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

At The Drive-In - In Casino OutAt The Drive-In
In Casino Out
At The Drive-In - This Station Is Non OperationalAt The Drive-In
This Station Is Non Operational

NEWS


10/01/2012 Reunion
19/03/2005 Rarità in Arrivo

tAXI dRIVER consiglia

Cave In - Until Your Heart StopsCave In
Until Your Heart Stops
Cassilis - My ColoursCassilis
My Colours
Handsome - HandsomeHandsome
Handsome
Turnstile - Glow OnTurnstile
Glow On
meth. - Shamemeth.
Shame
Antithesis - AntithesisAntithesis
Antithesis
Infarto Scheisse! - The Infarto Scheisse!Infarto Scheisse!
The Infarto Scheisse!
Cave In - White SilenceCave In
White Silence
Meth. - Mother Of Red LightMeth.
Mother Of Red Light
Quicksand - Distant PopulationsQuicksand
Distant Populations