Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Lana - Esiclonica (Jestrai)

Ultime recensioni

Orange Goblin - Science Not FictionOrange Goblin
Science Not Fiction
Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast

Lana - Esiclonica
Autore: Lana
Titolo: Esiclonica
Etichetta: Jestrai
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / grunge / punk

Voto:



Al primo ascolto di questo Esiclonica mi è sembrato di sentire i Verdena. Influenza derivante dall'etichetta (la Jestrai è gestita proprio da loro), dalla giovane età dei membri e dal sound. Continuando con gli ascolti, i Lana, si sono rivelati un ottimo gruppo di grunge-rock primo periodo (citiamo i Nirvana di Bleach) con qualche influenza proto-stoner e con in più una piccola spruzzata vedderiana nella voce nei momenti più enfatici. Manca l'urgenza espressiva dei fratelli maggiori Verdena ma dalla loro hanno una serie di splendide canzoni (le prime del disco) che in men che non si dica si attaccano alla testa e che non se ne andranno tanto facilmente. Buoni gli arrangiamenti anche se, ogni tanto, mostrano qualche piccola ingenuità. Adatto a chi apprezza l'indie rock di Verdena, Moltheni e, anche, Carmen Consoli. Molto promettenti.

Canzoni Significative: Giù, Presenza, Corrente Ansiosa

[Dale P.]

Questa recensione é stata letta 3694 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Lana - Presenze EPLana
Presenze EP

tAXI dRIVER consiglia

Pearl Jam - BinauralPearl Jam
Binaural
Alice In Chains - FaceliftAlice In Chains
Facelift
Soundgarden - Screaming LifeSoundgarden
Screaming Life
Loveblobs - Prehistoric ExtractionLoveblobs
Prehistoric Extraction
Soundgarden - Down On The UpsideSoundgarden
Down On The Upside
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Cold - 13 Ways To Bleed On StageCold
13 Ways To Bleed On Stage
Mudhoney - MudhoneyMudhoney
Mudhoney
Alice In Chains - LiveAlice In Chains
Live
AA.VV. - Hype! Surviving The Northwest Rock ExplosionAA.VV.
Hype! Surviving The Northwest Rock Explosion