Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

65 Days Of Static - One Time For All Time (Monotreme)

Ultime recensioni

London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice

65 Days Of Static - One Time For All Time
Autore: 65 Days Of Static
Titolo: One Time For All Time
Etichetta: Monotreme
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / post-rock / elettronica

Voto:

MP3: Await Rescue


Esiste una band, attiva da non molti anni, che gioca a cambiare le carte in tavola. Sono in pochi a conoscerli, il sottoscritto lì scoprì grazie alla distribuzione italiana della Ghost Records. Solo i più attenti l'ha notata. Si chiama 65 Days Of Static, ed è incredibile band di post-rock strumentale.

Non pensiate di trovarvi di fronte al solito gruppo tutto arpeggi ed esplosioni soniche. I 65DOS costruiscono trame intricate basate sull'elettronica. Come se i Mogwai venissero remixati da Aphex Twin. Anzi, come una super collisione fra il post-rock, l'elettronica e l'heavy di scuola Isis/Neurosis. O, riassumendo per sommi capi, una collisione fra Hydrahead e Warp.

"One Time For All Time" riesce a non far rimpiangere il precedente (e fondamentale) "The Fall Of Math". Si continua sulla stessa strada, non cambiano le coordinate sonore nè vengono aggiunti colori alla tavolozza. Ma, anche se fosse così per sempre, nessuno si lamenterebbe.

Se non cambiano le idee non cambia neanche la qualità: elevatissima. Per chi scrive i 65DOS, sono attualmente avanti almeno 5 anni rispetto a tutti gli altri. O semplicemente sono alieni.

Per chi non li conosce, "One Time For All Time" è una grande possibilità per entrare nel loro mondo, per chi già ha divorato "The Fall Of Math" non ne potrà fare a meno e non ne rimarrà deluso. In ogni caso, dovete averlo.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 4774 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math

tAXI dRIVER consiglia

65 Days Of Static - One Time For All Time65 Days Of Static
One Time For All Time
Low - Things We Lost In The FireLow
Things We Lost In The Fire
Vanessa Van Basten - Vanessa Van BastenVanessa Van Basten
Vanessa Van Basten
Ronin - RoninRonin
Ronin
Paper Chase / Red WormPaper Chase / Red Worm's Farm
Paper Chase Meet Red Worm's Farm
Red Sparowes - At The Soundless DawnRed Sparowes
At The Soundless Dawn
Jambinai - ONDAJambinai
ONDA
Nadja - AutopergameneNadja
Autopergamene
Godspeed You Black Emperor - G_dGodspeed You Black Emperor
G_d's Pee AT STATE'S END!
Slint - SpiderlandSlint
Spiderland