Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Giardini Di Mirò - Rise And Fall Of Academic Drifting (Homesleep)

Ultime recensioni

Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing

Giardini Di Mirò - Rise And Fall Of Academic Drifting
Autore: Giardini Di Mirò
Titolo: Rise And Fall Of Academic Drifting
Etichetta: Homesleep
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / post-rock / indie

Voto:



Il gruppo di punta assieme a Gatto Ciliegia del post rock nazionale arriva al debutto sulla lunga distanza dopo qualche EP su Gamma Pop. E che debutto. Atmosfere dilatate, rumori assortiti, lunghe pause soffocate da noise dirompenti. Sembra di sentire i migliori Sonic Youth (quelli che ancora scrivevano grandi canzoni) e i Mogwai. Siamo a quei livelli e per un gruppo italiano (per lo più sconosciuto) non è poca cosa. In due episodi appare pure il cantato (di Matteo Agostinelli degli Yuppie Flu e di Paul Anderson dei Tram) ma non cambia di molto le coordinate del gruppo. Un disco ideale per quando si è soli in mezzo ad un prato o in riva al mare. Quando si vuole qualcosa che ci aiuti a pensare, a riflettere. Dimenticate la noiosità post rock di gruppi come Tortoise e June Of 44, qua siamo a livelli di poesia. Impossibile da raccontare a parole. Assolumente da ascoltare.

[Dale P.]

Canzoni significative: Pet Life Saver, The Beauty Tape Rider.

Questa recensione é stata letta 4156 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Giardini Di Mirò - Dividing OpinionsGiardini Di Mirò
Dividing Opinions

Live Reports

16/09/2004GenovaTora Tora!

tAXI dRIVER consiglia

LL'Altra
In The Afternoon
 Madrigali Magri
L'Avaro
 Cods
Sperochettùstia
Sigur Ros - Hvarf/HeimSigur Ros
Hvarf/Heim
Grails - Black Tar Prophecies VolGrails
Black Tar Prophecies Vol's 1,2, & 3
caroline - carolinecaroline
caroline
Ison - AuroraIson
Aurora
Slint - SpiderlandSlint
Spiderland
Giardini Di Mirò - Rise And Fall Of Academic DriftingGiardini Di Mirò
Rise And Fall Of Academic Drifting
Don Caballero - What Burns Never ReturnsDon Caballero
What Burns Never Returns