´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Boyhitscar - The Passage (Autoproduzione)

Ultime recensioni

Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace
Gouge Away - Deep SageGouge Away
Deep Sage
The Body - & Dis Fig - Orchards of a Futile HeavenThe Body
& Dis Fig - Orchards of a Futile Heaven
Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII

Boyhitscar - The Passage
Autore: Boyhitscar
Titolo: The Passage
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /

Voto:



Dopo 4 anni di silenzio tornano i Boyhitscar. In molti, all'epoca dell'esordio, avrebbero scommesso nel botto. I toni potenti ma gentili della band non colpirono l'immaginario dei kids dell'epoca, distratti dalla violenza sonora, spesso effimera, del nascente nu-metal.

Ora che il genere Ŕ imploso su se stesso, i Boyhitscar confermano il loro status di gruppo con qualcosa da dire e proseguono il loro cammino verso una precisa definizione sonora.

Le influenze medio-orientali si palesano sin dalla breve intro ma non crediate di aver a che fare con una band alla System Of A Down o, peggio, alla Aphex Theory. Pensate piuttosto un improbabile incrocio fra i Tool e i Three Fish (il side-project "etnico" di Jeff Ament dei Pearl Jam).

TribalitÓ diffusa, linee melodiche "esotiche" e la potenza del metal senza, per˛, rientrare pienamente nel genere. Anzi, senza rientrare in nessun genere. Fossero nati negli anni 90 sarebbero stati "alternative", tanto per dire tutto e niente ma solo per consigliarli a chi cerca sonoritÓ non convenzionali.

L'iniziale "Tonight", con la sua sintesi perfetta di tutto quello che abbiamo detto, rimane un episodio inarrivabile ma tutto il disco viaggia su ritmi notevoli, con pochi cali di tono. Certo qualche volta si palesano ricerche melodiche tendenti ad "azzeccare" il singolo ma niente che non facciano band come i Dredg (tanto per ricordare una band che ci piace tanto e che se avesse l'airplay venderebbe milioni di copie)

Soprattutto ai fan dei Dredg consigliamo anche quest'album orientato ad un rock potente, melodico, contaminato e mai scontato.

Come acquistarlo?? Sul sito ufficiale della band, tramite Paypal. Non fatevelo scappare!!

[Dale P.]

Canzoni significative: Tonight, Escape The World.

Questa recensione Ú stata letta 4174 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Boyhitscar - BoyhitscarBoyhitscar
Boyhitscar

tAXI dRIVER consiglia

Korn - Life Is PeachyKorn
Life Is Peachy
Incubus - Enjoy Incubus EPIncubus
Enjoy Incubus EP
Deftones - DeftonesDeftones
Deftones
Guilty Method - TouchGuilty Method
Touch
Korn - IssuesKorn
Issues
Magazine Du Kakao - BazumMagazine Du Kakao
Bazum
Mad Capsule Markets - Osc DisMad Capsule Markets
Osc Dis
Miocene - A Pefect Life With A View Of The SwampMiocene
A Pefect Life With A View Of The Swamp
Mad Capsule Markets - 1997 - 2004Mad Capsule Markets
1997 - 2004
Sikth - The Trees Are Dead & Dried Out Wait For SomethingSikth
The Trees Are Dead & Dried Out Wait For Something