´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Boyhitscar - The Passage (Autoproduzione)

Ultime recensioni

Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Gnome - KingGnome
King
Cave In - Heavy PendulumCave In
Heavy Pendulum
Pyrithe - Monuments to ImpermanencePyrithe
Monuments to Impermanence
Aerial Ruin - Loss Seeking FlameAerial Ruin
Loss Seeking Flame
Fontaines D.C. - Skinty FiaFontaines D.C.
Skinty Fia
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
King Gizzard & The Lizard Wizard - Omnium GatherumKing Gizzard & The Lizard Wizard
Omnium Gatherum
Dissolve Patterns - Dissolve PatternsDissolve Patterns
Dissolve Patterns
Mizmor - & Thou - MyopiaMizmor
& Thou - Myopia
The Lord - Forest NocturneThe Lord
Forest Nocturne
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs

Boyhitscar - The Passage
Autore: Boyhitscar
Titolo: The Passage
Anno: 2005
Produzione:
Genere: metal / nu-metal /

Voto:



Dopo 4 anni di silenzio tornano i Boyhitscar. In molti, all'epoca dell'esordio, avrebbero scommesso nel botto. I toni potenti ma gentili della band non colpirono l'immaginario dei kids dell'epoca, distratti dalla violenza sonora, spesso effimera, del nascente nu-metal.

Ora che il genere Ŕ imploso su se stesso, i Boyhitscar confermano il loro status di gruppo con qualcosa da dire e proseguono il loro cammino verso una precisa definizione sonora.

Le influenze medio-orientali si palesano sin dalla breve intro ma non crediate di aver a che fare con una band alla System Of A Down o, peggio, alla Aphex Theory. Pensate piuttosto un improbabile incrocio fra i Tool e i Three Fish (il side-project "etnico" di Jeff Ament dei Pearl Jam).

TribalitÓ diffusa, linee melodiche "esotiche" e la potenza del metal senza, per˛, rientrare pienamente nel genere. Anzi, senza rientrare in nessun genere. Fossero nati negli anni 90 sarebbero stati "alternative", tanto per dire tutto e niente ma solo per consigliarli a chi cerca sonoritÓ non convenzionali.

L'iniziale "Tonight", con la sua sintesi perfetta di tutto quello che abbiamo detto, rimane un episodio inarrivabile ma tutto il disco viaggia su ritmi notevoli, con pochi cali di tono. Certo qualche volta si palesano ricerche melodiche tendenti ad "azzeccare" il singolo ma niente che non facciano band come i Dredg (tanto per ricordare una band che ci piace tanto e che se avesse l'airplay venderebbe milioni di copie)

Soprattutto ai fan dei Dredg consigliamo anche quest'album orientato ad un rock potente, melodico, contaminato e mai scontato.

Come acquistarlo?? Sul sito ufficiale della band, tramite Paypal. Non fatevelo scappare!!

[Dale P.]

Canzoni significative: Tonight, Escape The World.

Questa recensione Ú stata letta 4017 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Boyhitscar - BoyhitscarBoyhitscar
Boyhitscar

tAXI dRIVER consiglia

Reflections - Free ViolenceReflections
Free Violence
Amen - WeAmen
We've Come For Your Parents
 None Of Us
Twice Again
Mad Capsule Markets - Osc DisMad Capsule Markets
Osc Dis
Guilty Method - TouchGuilty Method
Touch
Mad Capsule Markets - 1997 - 2004Mad Capsule Markets
1997 - 2004
Deftones - B-side And RaritiesDeftones
B-side And Rarities
Mad Capsule Markets - 010Mad Capsule Markets
010
Korn - IssuesKorn
Issues
Disturbed - BelieveDisturbed
Believe