´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Darkthrone - Old Star (Peaceville)

Ultime recensioni

Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvńrjelsen - AtlasBesvńrjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
St÷ner - Totally...St÷ner
Totally...
Primitive Man - InsurmountablePrimitive Man
Insurmountable
Come To Grief - When The World DiesCome To Grief
When The World Dies
Sirom - The Liquified Throne of SimplicitySirom
The Liquified Throne of Simplicity
Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity

Darkthrone - Old Star
Autore: Darkthrone
Titolo: Old Star
Etichetta: Peaceville
Anno: 2019
Produzione: Darkthrone
Genere: metal / black metal / doom

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Passano gli anni ma i Darkthrone sono sempre dei ragazzini innamorati dell'heavy metal, meglio se underground. Con questo "Old Star" superano la quindicina di uscite dal 1992, senza aver mai abbassato il livello qualitativo: pure quando un disco sembrava minore, ripreso in mano dopo qualche anno, riprendeva a brillare di luce propria.

"Old Star" Ŕ stato accolto praticamente all'unanimitÓ come un ottimo disco, grazie anche alle influenze "old school" che si porta dentro. La produzione grezza di Nocturno Culto degnamente mixata da Sanford Parker ci fa entrare nel mood senza distrazioni. Le sei canzoni qui contenute sono fra le migliori mai scritte dal duo, appartenenti ad un mondo fatto di ascolti di extreme metal sotto tempeste di neve. Il vecchio doom, quello di scuola 82-86, Venom, Celtic Frost, il metal estremo prima dei Mayhem. I tempi quasi mai serrati, la voce catacombale, i riff semplici ma diretti sono al servizio di brani che vi trasporteranno nella cameretta di Fenriz e Nocturno Culto nel 1987.

Una piccola lezione di storia e un grande disco, adatto sia ai profani che agli ormai anziani ascoltatori.

[Dale P.]

Canzoni significative: The Hardship Of The Scots, Alp Man.


Questa recensione Ú stata letta 395 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Darkthrone - Eternal HailsDarkthrone
Eternal Hails
Darkthrone - Too Old Too Cold EPDarkthrone
Too Old Too Cold EP

tAXI dRIVER consiglia

Deathspell Omega - The Furnaces Of PalingenesiaDeathspell Omega
The Furnaces Of Palingenesia
Ătheria Conscientia - Corrupted Pillars of VanityĂtheria Conscientia
Corrupted Pillars of Vanity
Zeal & Ardor - Zeal & ArdorZeal & Ardor
Zeal & Ardor
Menace Ruine - Union Of IrreconcilablesMenace Ruine
Union Of Irreconcilables
Deathspell Omega - The Long DefeatDeathspell Omega
The Long Defeat
Shining - Black JazzShining
Black Jazz
BrÝi - Sem PropˇsitoBrÝi
Sem Propˇsito
White Ward - Love Exchange FailureWhite Ward
Love Exchange Failure
Mgla - Age Of ExcuseMgla
Age Of Excuse
Krallice - Crystalline ExhaustionKrallice
Crystalline Exhaustion