Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Firebreather - Under A Blood Moon (Riding Easy)

Ultime recensioni

Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
Gammelsæter & Marhaug - Higgs BosonGammelsæter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country

Firebreather - Under A Blood Moon
Autore: Firebreather
Titolo: Under A Blood Moon
Etichetta: Riding Easy
Anno: 2019
Produzione: Oskar Karlsson
Genere: metal / sludge / doom

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Quando un disco è marchiato Riding Easy è spesso sinonimo di bontà. Magari non sarà l'etichetta più originale del mondo ma le sue uscite testimoniano un ottimo gusto e un ottimo orecchio da parte dei curatori. Inoltre, fatto curioso, pur essendo di base in California riesce a pescare band dalla Svezia, che come gli appassionati sapranno bene è un'altra caratteristica di qualità.

Facendo uno più uno i Firebreather, di Goteborg, sono quindi l'ennesima band da non perdere. "Under A Blood Moon" è il loro secondo album e messo sul piatto salta subito all'orecchio il sound sludge metal di scuola High On Fire. Quindi molto veloce e dinamico, con i piedi saldi sia nel doom ossianico che nel metal underground anni 80 di scuola Venom, con un ricco lavoro chitarristico e una sezione ritmica puntuale ma mai asfissiante. I brani sono belli lunghi (tutti poco sotto ai 10 minuti) e vari, con sequenze di riff perfetti per il genere. C'è chi li ha paragonati a entità pesanti come Monolord e Conan ma ho trovato i Firebreather molto più vari e originali e, soprattutto, divertenti. Se amate l'heavy metal a media velocità non perdetevi "Under A Blood Moon", senza dubbio uno dei dischi più interessanti del genere usciti negli ultimi mesi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dancing Flames, Closed Gates.


Questa recensione é stata letta 286 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Down - IIDown
II
Might - MightMight
Might
Superjoint Ritual - Use Once & DestroySuperjoint Ritual
Use Once & Destroy
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Iron Monkey - Iron Monkey Our Problem BoxIron Monkey
Iron Monkey Our Problem Box
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Time To Burn - Starting PointTime To Burn
Starting Point
Down - III - Over The UnderDown
III - Over The Under
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile