Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Under A Blood Moon - Firebreather (Riding Easy)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Firebreather - Under A Blood Moon
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Riding Easy
Anno: 2019
Produzione: Oskar Karlsson
Genere: metal / sludge / doom
Scheda autore: Firebreather



Quando un disco è marchiato Riding Easy è spesso sinonimo di bontà. Magari non sarà l'etichetta più originale del mondo ma le sue uscite testimoniano un ottimo gusto e un ottimo orecchio da parte dei curatori. Inoltre, fatto curioso, pur essendo di base in California riesce a pescare band dalla Svezia, che come gli appassionati sapranno bene è un'altra caratteristica di qualità.

Facendo uno più uno i Firebreather, di Goteborg, sono quindi l'ennesima band da non perdere. "Under A Blood Moon" è il loro secondo album e messo sul piatto salta subito all'orecchio il sound sludge metal di scuola High On Fire. Quindi molto veloce e dinamico, con i piedi saldi sia nel doom ossianico che nel metal underground anni 80 di scuola Venom, con un ricco lavoro chitarristico e una sezione ritmica puntuale ma mai asfissiante. I brani sono belli lunghi (tutti poco sotto ai 10 minuti) e vari, con sequenze di riff perfetti per il genere. C'è chi li ha paragonati a entità pesanti come Monolord e Conan ma ho trovato i Firebreather molto più vari e originali e, soprattutto, divertenti. Se amate l'heavy metal a media velocità non perdetevi "Under A Blood Moon", senza dubbio uno dei dischi più interessanti del genere usciti negli ultimi mesi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dancing Flames, Closed Gates.


Questa recensione é stata letta 99 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Mistress - The Glory Bitches Of DogheadMistress
The Glory Bitches Of Doghead
High On Fire - Snakes For The DivineHigh On Fire
Snakes For The Divine
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter
AA.VV. - Neurot Recordings IAA.VV.
Neurot Recordings I
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity
Torche - AdmissionTorche
Admission
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze