Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Firebreather - Under A Blood Moon (Riding Easy)

Ultime recensioni

Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven
Whores - WarWhores
War
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight
Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace

Firebreather - Under A Blood Moon
Autore: Firebreather
Titolo: Under A Blood Moon
Etichetta: Riding Easy
Anno: 2019
Produzione: Oskar Karlsson
Genere: metal / sludge / doom

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:




Quando un disco è marchiato Riding Easy è spesso sinonimo di bontà. Magari non sarà l'etichetta più originale del mondo ma le sue uscite testimoniano un ottimo gusto e un ottimo orecchio da parte dei curatori. Inoltre, fatto curioso, pur essendo di base in California riesce a pescare band dalla Svezia, che come gli appassionati sapranno bene è un'altra caratteristica di qualità.

Facendo uno più uno i Firebreather, di Goteborg, sono quindi l'ennesima band da non perdere. "Under A Blood Moon" è il loro secondo album e messo sul piatto salta subito all'orecchio il sound sludge metal di scuola High On Fire. Quindi molto veloce e dinamico, con i piedi saldi sia nel doom ossianico che nel metal underground anni 80 di scuola Venom, con un ricco lavoro chitarristico e una sezione ritmica puntuale ma mai asfissiante. I brani sono belli lunghi (tutti poco sotto ai 10 minuti) e vari, con sequenze di riff perfetti per il genere. C'è chi li ha paragonati a entità pesanti come Monolord e Conan ma ho trovato i Firebreather molto più vari e originali e, soprattutto, divertenti. Se amate l'heavy metal a media velocità non perdetevi "Under A Blood Moon", senza dubbio uno dei dischi più interessanti del genere usciti negli ultimi mesi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Dancing Flames, Closed Gates.


Questa recensione é stata letta 441 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Possessor - Damn The LightPossessor
Damn The Light
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Big Brave - VitalBig Brave
Vital
Kulk - We Spare NothingKulk
We Spare Nothing
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Ufomammut - Opus AlterUfomammut
Opus Alter
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Body Void - Bury Me Beneath This Rotting EarthBody Void
Bury Me Beneath This Rotting Earth