Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Gea - Baillame Generale (Il Re Non Si Diverte)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Gea - Baillame Generale
Autore: Gea
Titolo: Baillame Generale
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



Al terzo album i Gea eseguono una notevole sterzata sonora. A partire dal cambio di bassista (ben evidenziato anche dalla produzione di Giulio Favero che lo inserisce in primissimo piano) per arrivare all'attitudine sonora.

Dagli esordi "stoner" influenzati da Motorpsycho e QOTSA si arriva ad un rock più asciutto (sempre di vaga ispirazione stoner) e sognante. Immaginatevi un'improbabile incrocio tra One Dimensional Man e Tre Allegri Ragazzi Morti. Potenza sonora "sonica" e "post" che accompagna storie di quotidiana follia (come dicevano nell'esordio "questa ruota corre / mi accompagna e serve / a scoprire storie / che aprono la mente").

Il guaio dei Gea è che per loro natura rifiutano ogni concessione furbesca. Risultano quindi una band per pochi. Coloro che sapranno ascoltare e troveranno il tempo di dare un'occasione al rock muscoloso ma gentile dei Gea godranno di canzoni semplici ma capaci di comunicare direttamente al cuore. Ma attenzione: sono al di fuori di ogni trend. E questa cosa potrebbe renderveli indigesti o inutili. Scegliete da che parte stare...

[Dale P.]

Canzoni significative: Acute Mountain Sickness, Aquarello.

Questa recensione é stata letta 4137 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Gea - From Gea With LoveGea
From Gea With Love
Gea - RuggineGea
Ruggine
Gea - Ssssh...Blam!Gea
Ssssh...Blam!

tAXI dRIVER consiglia

Andrew W.K. - I Get WetAndrew W.K.
I Get Wet
 Tre Allegri Ragazzi Morti
La Testa Indipendente
White Stripes - ElephantWhite Stripes
Elephant
Pearl Jam - Immagine In Cornice [DVD]Pearl Jam
Immagine In Cornice [DVD]
Black Eyes Snakes, The - Rise Up!Black Eyes Snakes, The
Rise Up!
Carusella - CarusellaCarusella
Carusella
Corin Tucker Band - 1000 YearsCorin Tucker Band
1000 Years
Division Of Laura Lee - Black CityDivision Of Laura Lee
Black City
Saul Williams - The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardustSaul Williams
The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardust
Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely