Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Baillame Generale - Gea (Il Re Non Si Diverte)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Gea - Baillame Generale
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / alternative /
Scheda autore: Gea



Al terzo album i Gea eseguono una notevole sterzata sonora. A partire dal cambio di bassista (ben evidenziato anche dalla produzione di Giulio Favero che lo inserisce in primissimo piano) per arrivare all'attitudine sonora.

Dagli esordi "stoner" influenzati da Motorpsycho e QOTSA si arriva ad un rock pi asciutto (sempre di vaga ispirazione stoner) e sognante. Immaginatevi un'improbabile incrocio tra One Dimensional Man e Tre Allegri Ragazzi Morti. Potenza sonora "sonica" e "post" che accompagna storie di quotidiana follia (come dicevano nell'esordio "questa ruota corre / mi accompagna e serve / a scoprire storie / che aprono la mente").

Il guaio dei Gea che per loro natura rifiutano ogni concessione furbesca. Risultano quindi una band per pochi. Coloro che sapranno ascoltare e troveranno il tempo di dare un'occasione al rock muscoloso ma gentile dei Gea godranno di canzoni semplici ma capaci di comunicare direttamente al cuore. Ma attenzione: sono al di fuori di ogni trend. E questa cosa potrebbe renderveli indigesti o inutili. Scegliete da che parte stare...

[Dale P.]

Canzoni significative: Acute Mountain Sickness, Aquarello.

Questa recensione stata letta 4013 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Gea - From Gea With LoveGea
From Gea With Love
Gea - RuggineGea
Ruggine
Gea - Ssssh...Blam!Gea
Ssssh...Blam!

tAXI dRIVER consiglia

Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
Carusella - CarusellaCarusella
Carusella
Motorpsycho - Demon BoxMotorpsycho
Demon Box
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Mark Lanegan - BubblegumMark Lanegan
Bubblegum
AA.VV. - Mescal.itAA.VV.
Mescal.it
Waax - Big GriefWaax
Big Grief
Libertines, The - The LibertinesLibertines, The
The Libertines