Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Morning View - Incubus (Immortal)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

Incubus - Morning View
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge
Scheda autore: Incubus



Se dovessi parlare in termini di sceneggiatura direi che il finale della saga Incubus è così scontato, banale, che sarebbe meglio fare incetta di pop corn e rivedere le vecchie puntate. Peccato, perchè una volta eravamo noi a saltellare scoppiettanti come pop corn. Ora non possiamo che darci alla perdizione divorandone grosse quantità sdraiati sulla poltrona più comoda di casa, quella che concilia il sonno: ottima partner per questo disco.

Speravo in qualcosa di esplosivo come gli episodi precedenti. Oggettivamente le canzoni di M. V. sono ben suonate, e direi che è un bel disco, se non conoscessi gli Incubus. Mi è venuta una gran nostalgia delle schitarrate nevrotiche e violente di S.C.I.E.N.C.E. e dei ritornelli dalla potenza devastante di Make Yourself. Morning View sancisce la retrocessione degli Incubus: il titolo di purosangue tutto pepe, forte del suo caratteraccio, saturo di impeto ed elettricità, è relegato nella vetrina dei ricordi. Pezzi alla vecchia maniera non mancano, se non dell'incisività, dirottata terroristicamente su brani facilotti e soporiferi come "Wish you were here" e "Are you in?", che se su disco sono squallidi, come singoli diventano offensivi. E' come se avessero ricevuto un addestramento spersonalizzante, all'insegna della ruffianeria, comunque teso a soffocare i loro guizzi di ingegno. La personalità è latente, sepolta sotto uno spesso strato di sabbia californiana. Io aspetto che il vento la porti via fino all'ultimo chicco, ma chi resta con me?

[Shizu]

Canzoni Significative: Blood on the ground, Have you ever, Under my umbrella.


Questa recensione é stata letta 4112 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Incubus - A Crow Left Of The MurderIncubus
A Crow Left Of The Murder
Incubus - Enjoy Incubus EPIncubus
Enjoy Incubus EP
Incubus - Light GrenadesIncubus
Light Grenades
Incubus - Make YourselfIncubus
Make Yourself
Incubus - S.C.I.E.N.C.E.Incubus
S.C.I.E.N.C.E.

NEWS


24/11/2006 Data Unica In Italia

tAXI dRIVER consiglia

Nirvana - In UteroNirvana
In Utero
Godsmack - AwakeGodsmack
Awake
Soundgarden - Ultramega OkSoundgarden
Ultramega Ok
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
AA.VV. - Sub Pop 200AA.VV.
Sub Pop 200
Godsmack - FacelessGodsmack
Faceless
Pearl Jam - TenPearl Jam
Ten
Hole - Live Through ThisHole
Live Through This
Pearl Jam - VitalogyPearl Jam
Vitalogy
Alice In Chains - FaceliftAlice In Chains
Facelift