Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Incubus - Morning View (Immortal)

Ultime recensioni

Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh

Incubus - Morning View
Autore: Incubus
Titolo: Morning View
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge

Voto:



Se dovessi parlare in termini di sceneggiatura direi che il finale della saga Incubus è così scontato, banale, che sarebbe meglio fare incetta di pop corn e rivedere le vecchie puntate. Peccato, perchè una volta eravamo noi a saltellare scoppiettanti come pop corn. Ora non possiamo che darci alla perdizione divorandone grosse quantità sdraiati sulla poltrona più comoda di casa, quella che concilia il sonno: ottima partner per questo disco.

Speravo in qualcosa di esplosivo come gli episodi precedenti. Oggettivamente le canzoni di M. V. sono ben suonate, e direi che è un bel disco, se non conoscessi gli Incubus. Mi è venuta una gran nostalgia delle schitarrate nevrotiche e violente di S.C.I.E.N.C.E. e dei ritornelli dalla potenza devastante di Make Yourself. Morning View sancisce la retrocessione degli Incubus: il titolo di purosangue tutto pepe, forte del suo caratteraccio, saturo di impeto ed elettricità, è relegato nella vetrina dei ricordi. Pezzi alla vecchia maniera non mancano, se non dell'incisività, dirottata terroristicamente su brani facilotti e soporiferi come "Wish you were here" e "Are you in?", che se su disco sono squallidi, come singoli diventano offensivi. E' come se avessero ricevuto un addestramento spersonalizzante, all'insegna della ruffianeria, comunque teso a soffocare i loro guizzi di ingegno. La personalità è latente, sepolta sotto uno spesso strato di sabbia californiana. Io aspetto che il vento la porti via fino all'ultimo chicco, ma chi resta con me?

[Shizu]

Canzoni Significative: Blood on the ground, Have you ever, Under my umbrella.


Questa recensione é stata letta 4285 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Incubus - A Crow Left Of The MurderIncubus
A Crow Left Of The Murder
Incubus - Enjoy Incubus EPIncubus
Enjoy Incubus EP
Incubus - Light GrenadesIncubus
Light Grenades
Incubus - Make YourselfIncubus
Make Yourself
Incubus - S.C.I.E.N.C.E.Incubus
S.C.I.E.N.C.E.

NEWS


24/11/2006 Data Unica In Italia

tAXI dRIVER consiglia

Soundgarden - Louder Than LoveSoundgarden
Louder Than Love
Nirvana - In UteroNirvana
In Utero
Soundgarden - Ultramega OkSoundgarden
Ultramega Ok
Pearl Jam - Live At The Garden [DVD]Pearl Jam
Live At The Garden [DVD]
Nirvana - BleachNirvana
Bleach
Mudhoney - MudhoneyMudhoney
Mudhoney
Lingua - The Smell Of A Life That Could Have BeenLingua
The Smell Of A Life That Could Have Been
Neil Young - MirrorballNeil Young
Mirrorball
Pearl Jam - VsPearl Jam
Vs
Mudhoney - My Brother The CowMudhoney
My Brother The Cow