Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Macro - Jinjer (Napalm)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Jinjer - Macro
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Etichetta: Napalm
Anno: 2019
Produzione: Max Morton
Genere: metal / progressive / metalcore
Scheda autore: Jinjer



Jinjer sono una band che seguo da distante da parecchi anni. Dagli esordi autoprodotti sono riusciti a strappare un contratto con la grossa Napalm Records e via via a farsi largo nei festival internazionali, luogo dove la band ha la possibilitÓ di farsi notare e conquistare nuovi fan.

Jinjer vengono dall'Ucraina, hanno una bella e talentuosa frontwoman e abilitÓ tecniche piuttosto elevate. Il sound che sviluppano Ŕ un progressive metal con forti influenze groove metal, metalcore, numetal, death metal. All'interno dei brani si possono trovare anche break pi¨ stravaganti (ad esempio l'inserto reggae di "Pit of Consciousness") ma la potenza e l'intensitÓ sono sempre in primo piano.

Come mai pur suonando un genere che negli anni ha generato mostri i Jinjer risultano interessanti? Merito dell'umiltÓ, del duro lavoro che c'Ŕ dietro ad ogni loro mossa e, strano a dirsi in questi contesti, anche all'ottimo gusto della proposta che Ŕ in grado di strabigliare i pi¨ giovani ma convincendo anche i pi¨ smaliziati.

"Macro" non Ŕ un capolavoro ma se volete scommettere su una band che avrÓ un bel futuro sicuramente loro sono un cavallo vincente.

[Dale P.]

Canzoni significative: The Prophecy, Judgement (& Punishment).


Questa recensione Ú stata letta 92 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen
Blood Incantation - Hidden History Of Human RaceBlood Incantation
Hidden History Of Human Race
Mass, The - Perfect Picture Of Wisdom And BoldnessMass, The
Perfect Picture Of Wisdom And Boldness
Test Switch Isolator - LetTest Switch Isolator
Let's Dance
Sadist - Above The LightSadist
Above The Light
Meshuggah - Catch 33Meshuggah
Catch 33
Martyr - Feeding The AbscessMartyr
Feeding The Abscess
Into The Moat - The DesignInto The Moat
The Design
Meshuggah - ChaosphereMeshuggah
Chaosphere
Meshuggah - IMeshuggah
I