Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

If Thine Enemy Hunger - Jucifer (Relapse)

Ultime recensioni

Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion

Jucifer - If Thine Enemy Hunger
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2006
Produzione: Jucifer
Genere: metal / sludge / alternative
Scheda autore: Jucifer


Compra Jucifer su Taxi Driver Store


Nel mare tempestoso di metal, hardcore, post-tutto, indie e suffissi vari ogni tanto è un sospiro di sollievo ascoltare una band che suona del puro e semplice "alternative". Sarà che sono cresciuto con band che facevano del rumore la base di partenza per costruire canzoni e album, ma ogni volta che capita di sentire certi suoni ti chiedi come mai da dopo il 1996 non ci siano più.

Sarà nostalgia, ma quando ripenso ai tempi d'oro di label come Touch & Go e Amphetamine Reptile mi scende una lacrimuccia.

I Jucifer, sono un duo di Athens, Georgia, famosa per essere patria dei R.E.M. e poco altro. Insieme dal 1993 (e questo spiega tante cose sul loro suono), lei si chiama Amber Valentine, suona la chitarra e canta. Sembra una spogliarellista precocemente invecchiata, armata di minigonne e muro di Ampeg. Lui si chiama Edgar Livengood e suona la batteria con quel tocco leggero che sta tra Dale Crover e il suono che esce dagli Electric Studios di Steve Albini.

Adorano i Melvins.

Il loro sound sta a metà tra il potente rumore della band di King Buzzo e le depressioni del Nord-Ovest. Tipo Smashing Pumpkins, Hole, Babes In Toyland. Il minimalismo della formazione però porta i due ad esprimersi in maniera piuttosto originale, senza, ovviamente brindare alla rivoluzione.

Sospesi in un era che non esiste più, come se rifiutassero ogni evoluzione sonora avvenuta dopo il 1993. Un piccolo gruppo da tenersi vicino e amare nei periodi bui.

[Dale P.]

Canzoni significative: Pontius Of Palia, Amplifier.


Questa recensione é stata letta 3267 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Jucifer - LJucifer
L'Autrichienne

NEWS


08/09/2014 Video Delle Prove
14/07/2013 Annunciano Il Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Rwake - RestRwake
Rest
Rainbow Grave - No YouRainbow Grave
No You
Lair Of The Minotaur - War Metal Battle MasterLair Of The Minotaur
War Metal Battle Master
Mastodon - Call Of The MastodonMastodon
Call Of The Mastodon
Firebreather - Under A Blood MoonFirebreather
Under A Blood Moon
AA.VV. - Neurot Recordings IAA.VV.
Neurot Recordings I
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Mistress - The Glory Bitches Of DogheadMistress
The Glory Bitches Of Doghead
Kylesa - Static TensionKylesa
Static Tension