Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

If Thine Enemy Hunger - Jucifer (Relapse)

Ultime recensioni

Deftones - OhmsDeftones
Ohms
Tallah - MatriphagyTallah
Matriphagy
Exhalants - AtonementsExhalants
Atonements
Lump Hammer - BeastLump Hammer
Beast
Obsidian Kingdom - Meat MachineObsidian Kingdom
Meat Machine
Gargoyl - GargoylGargoyl
Gargoyl
Anna Von Hausswolff - All Thoughts FlyAnna Von Hausswolff
All Thoughts Fly
Blues Pills - Holy Moly!Blues Pills
Holy Moly!
Sprain - As Lost Through CollisionSprain
As Lost Through Collision
Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand

Jucifer - If Thine Enemy Hunger
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Etichetta: Relapse
Anno: 2006
Produzione: Jucifer
Genere: metal / sludge / alternative
Scheda autore: Jucifer


Compra Jucifer su Taxi Driver Store


Nel mare tempestoso di metal, hardcore, post-tutto, indie e suffissi vari ogni tanto è un sospiro di sollievo ascoltare una band che suona del puro e semplice "alternative". Sarà che sono cresciuto con band che facevano del rumore la base di partenza per costruire canzoni e album, ma ogni volta che capita di sentire certi suoni ti chiedi come mai da dopo il 1996 non ci siano più.

Sarà nostalgia, ma quando ripenso ai tempi d'oro di label come Touch & Go e Amphetamine Reptile mi scende una lacrimuccia.

I Jucifer, sono un duo di Athens, Georgia, famosa per essere patria dei R.E.M. e poco altro. Insieme dal 1993 (e questo spiega tante cose sul loro suono), lei si chiama Amber Valentine, suona la chitarra e canta. Sembra una spogliarellista precocemente invecchiata, armata di minigonne e muro di Ampeg. Lui si chiama Edgar Livengood e suona la batteria con quel tocco leggero che sta tra Dale Crover e il suono che esce dagli Electric Studios di Steve Albini.

Adorano i Melvins.

Il loro sound sta a metà tra il potente rumore della band di King Buzzo e le depressioni del Nord-Ovest. Tipo Smashing Pumpkins, Hole, Babes In Toyland. Il minimalismo della formazione però porta i due ad esprimersi in maniera piuttosto originale, senza, ovviamente brindare alla rivoluzione.

Sospesi in un era che non esiste più, come se rifiutassero ogni evoluzione sonora avvenuta dopo il 1993. Un piccolo gruppo da tenersi vicino e amare nei periodi bui.

[Dale P.]

Canzoni significative: Pontius Of Palia, Amplifier.


Questa recensione é stata letta 3253 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Jucifer - LJucifer
L'Autrichienne

NEWS


08/09/2014 Video Delle Prove
14/07/2013 Annunciano Il Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Rwake - RestRwake
Rest
Overmars - Affliction, Endocrine...VertigoOvermars
Affliction, Endocrine...Vertigo
Baroness - Blue RecordBaroness
Blue Record
Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity
Kylesa - To Walk A Middle CourseKylesa
To Walk A Middle Course
Akimbo - Navigating The BronzeAkimbo
Navigating The Bronze
Facedowninshit - Nothing Positive Only NegativeFacedowninshit
Nothing Positive Only Negative
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Mistress - The Glory Bitches Of DogheadMistress
The Glory Bitches Of Doghead
Kylesa - Spiral ShadowKylesa
Spiral Shadow