Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Equilibrium - Kabang (Tribro)

Ultime recensioni

En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet

Kabang - Equilibrium
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / hard rock /
Scheda autore: Kabang



Non c’è molto da dire sui “Kabang”, originari di New York City, attualmente dislocati in Orlando Florida. L’ultima produzione risalente al Marzo del 2003 si intitola “Equilibrium”: in questo cd, caratterizzato da un’ottima produzione e con qualche grosso nome alle spalle come Jason Corsaro, Rob Dexter (bass), Steve Bell (chitarrista e cantante) e Ian Budha (batterista e cantante) sono i protagonisti di questo album che al primo ascolto mi riporta ai Cult ed ai loro riff granitici. Ma le sfumature sono molteplici, e in questo caso caratterizzano il lavoro del gruppo: i Kabang pur non allontanandosi troppo da quello che prescrive un buon album Hard Rock, basso incisivo, chitarra che cadenza riff di notevole impatto e batteria regolare pronta ad accentare dove serve, il tutto condito da una bella voce calda e cavernosa, riescono in parte a evolvere i punti cardinali del genere.

Sono proprio chitarra e basso (ma soprattutto il basso, che spicca per incisività dalle tracce audio) con le loro sonorità nu-metal, a ravvivare un album di sette tracce “incompleto” e per certi versi immaturo. Immaturo perché ho assaggiato “Equilibrium” come se fosse l’antipasto di qualcosa di più grande e spero che il lavoro della band possa proseguire su quegli spunti e quelle sonorità che attirano l’attenzione a scapito di uno sfondo convenzionale.

Tutte le band dovrebbero ascoltare questo cd per imparare come si registra e quale è il significato di un’ottima produzione.

[ADam]

Questa recensione é stata letta 8900 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
Small Jackets - Play At High LevelSmall Jackets
Play At High Level
Stew - PeopleStew
People
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm
Who, The - WhoWho, The
Who's Next
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
Ojm - Under The ThunderOjm
Under The Thunder
The Want - Greatest Hits Vol 5The Want
Greatest Hits Vol 5
Blood Ceremony - Living With The AncientsBlood Ceremony
Living With The Ancients