Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Kabang - Equilibrium (Tribro)

Ultime recensioni

Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh

Kabang - Equilibrium
Autore: Kabang
Titolo: Equilibrium
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / hard rock /

Voto:



Non c’è molto da dire sui “Kabang”, originari di New York City, attualmente dislocati in Orlando Florida. L’ultima produzione risalente al Marzo del 2003 si intitola “Equilibrium”: in questo cd, caratterizzato da un’ottima produzione e con qualche grosso nome alle spalle come Jason Corsaro, Rob Dexter (bass), Steve Bell (chitarrista e cantante) e Ian Budha (batterista e cantante) sono i protagonisti di questo album che al primo ascolto mi riporta ai Cult ed ai loro riff granitici. Ma le sfumature sono molteplici, e in questo caso caratterizzano il lavoro del gruppo: i Kabang pur non allontanandosi troppo da quello che prescrive un buon album Hard Rock, basso incisivo, chitarra che cadenza riff di notevole impatto e batteria regolare pronta ad accentare dove serve, il tutto condito da una bella voce calda e cavernosa, riescono in parte a evolvere i punti cardinali del genere.

Sono proprio chitarra e basso (ma soprattutto il basso, che spicca per incisività dalle tracce audio) con le loro sonorità nu-metal, a ravvivare un album di sette tracce “incompleto” e per certi versi immaturo. Immaturo perché ho assaggiato “Equilibrium” come se fosse l’antipasto di qualcosa di più grande e spero che il lavoro della band possa proseguire su quegli spunti e quelle sonorità che attirano l’attenzione a scapito di uno sfondo convenzionale.

Tutte le band dovrebbero ascoltare questo cd per imparare come si registra e quale è il significato di un’ottima produzione.

[ADam]

Questa recensione é stata letta 10351 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Ojm - Under The ThunderOjm
Under The Thunder
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Blue Cheer - Vincebus EruptumBlue Cheer
Vincebus Eruptum
Stew - PeopleStew
People
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
The Want - Greatest Hits Vol 5The Want
Greatest Hits Vol 5
Ojm - The Light AlbumOjm
The Light Album
Who, The - WhoWho, The
Who's Next
Stew - TasteStew
Taste