Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Shadows Of The Shapeless - Kongh (Trust No One)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Kongh - Shadows Of The Shapeless
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2009
Produzione:
Genere: metal / post-metal / doom



Denso e sulfureo come si evince da un immediato colpo d'occhio sulla copertina. Slabbrato e pesante, a momenti estenuante e viscerale, un catalogo di aggettivi che non sono solo mero esercizio linguistico per chi scrive ma strumenti indispensabili per tentare di descrivere il più fedelmente possibile "Shadows Of The Shapeless". L'universo descritto dalla musica dei Kongh è uno scorcio di realtà posseduto dalle ombre e dal disagio, imbrattato di un'aria difficilissima da inspirare. O forse meglio, un deposito di bile e vomito a cielo aperto. I Kongh incidono gli strati di pelle e lasciano fuoriuscire il marcio sedimentato nell'anima come un rituale d'espiazione e liberazione definitiva. Discendono dai Black Sabbath, nemmeno a dirlo, ma il loro doom si impaluda nelle latrine dello sludge e nel loro codice genetico si vedono filamenti di Corrosion Of Conformity (nella metallicissima "Voice Of The Below" che è, però, il brano più debole del lotto) ed EyeHateGod. La lunghezza quasi spossante delle loro composizioni - solo la strumentale "Tänk På Döden" sta sotto i cinque minuti - induce i nostri ad integrare diversi elementi restando fedeli alla matrice. "Essence Asunder", per esempio, apre in southern-blues, poi s'inabissa in remoti fondali di dispersione spirituale, si ferma per respirare la polvere marina e riemerge come un iceberg dal nucleo di fuoco, passando al setaccio post-metal, sludge-core e, perché no, una sorta di post-rock abbrutito e nero come il catrame. Il cantante David Johansson in "Unholy Water" non da tregua alla sua gola, la squarcia con latrati canini, accompagnato dalle fiamme che Oscar Ryden (basso) e Tomas Salonen (batteria) continuano a tenere vive. Soffia un vento infernale qui dentro, il suo punto d'origine è la gehenna con tutta la sua dannazione. Malessere sciorinato senza divenire plastica ostentazione, i Kongh sono tutt'altro che dei poser. E a due anni di distanza da quel macigno auricolare che è stato "Counting Heartbeats" gli svedesi ci dicono che non stanno affatto scherzando.

[Marco Giarratana]

Canzoni significative: UNholy Water; Essence Asunder; Shadows Of The Shapeless.


Questa recensione é stata letta 3220 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

29/09/2011MilanoLo-Fi

tAXI dRIVER consiglia

Isis - PanopticonIsis
Panopticon
A Storm Of Light - As The Valley Of DeathA Storm Of Light
As The Valley Of Death
Spotlights - Love & DecaySpotlights
Love & Decay
Pelican - AustralasiaPelican
Australasia
Valerian Swing - A Sailor Lost Around The EarthValerian Swing
A Sailor Lost Around The Earth
Dirge - Elysian Magnetic FieldsDirge
Elysian Magnetic Fields
Neurosis - The Eye Of Every StormNeurosis
The Eye Of Every Storm
AA.VV. - Stones From The Sky Neurosound Vol.1AA.VV.
Stones From The Sky Neurosound Vol.1
Burst - Lazarus BirdBurst
Lazarus Bird
Dyskinesia - Dalla NascitaDyskinesia
Dalla Nascita