Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Devil - Louise Lemon (Icons Creating Evil Art)

Ultime recensioni

Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear
Witchfucker - Afterhour In WalhallaWitchfucker
Afterhour In Walhalla
Dystopian Future Movies - InviolateDystopian Future Movies
Inviolate
The Necks - ThreeThe Necks
Three
Lingua Ignota - The Caligula DemosLingua Ignota
The Caligula Demos
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
Illuminati Hotties - Free I.HIlluminati Hotties
Free I.H
Rosy Finch - ScarletRosy Finch
Scarlet
Kind - Mental NudgeKind
Mental Nudge
Atomic Bitchwax - ScorpioAtomic Bitchwax
Scorpio
Primitive Man - ImmersionPrimitive Man
Immersion

Louise Lemon - Devil
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2020
Produzione: Anders Ludwigsson
Genere: rock / alternative / goth
Scheda autore: Louise Lemon



A poco meno di un anno da "A Broken Heart Is An Open Heart", prodotto da Randall Dunn, torna la svedese Louise Lemon con un EP intitolato "Devil", presentandosi in copertina come una icona sacra bionda e un po' fashion.

I cinque brani di spoglio soul di "Devil" confermano il sound a cavallo fra l'oscurità doom di Chelsea Wolfe e il folk pop decadente di Lana Del Rey: Louise è brava, ha un'ottima voce e quel sapore malinconico capace di ammaliare dal metallaro più truce all'indie più timoroso. Tra le pieghe dei brani si ascoltano suoni che dovrebbero piacere ai Roadburn-maniacs di lacrima facile con in casa la discografia dei Black Sabbath e degli Earth.

Louise Lemon non ha ancora espresso il meglio di sè ed è quindi un dovere seguirla in ogni sua mossa per arrivare preparati al momento in cui tutti saranno concordi nell'incoronarla regina del dark-soul.

[Dale P.]

Canzoni significative: Forever Alone, Taurus Woman.

Questa recensione é stata letta 190 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Louise Lemon - A Broken Heart Is An Open HeartLouise Lemon
A Broken Heart Is An Open Heart

tAXI dRIVER consiglia

Chelsea Wolfe - ApokalypsisChelsea Wolfe
Apokalypsis
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim
Dredg - Catch Without ArmsDredg
Catch Without Arms
AA.VV. - Judgment NightAA.VV.
Judgment Night
Santo Niente - Occhiali Scuri Al Mattino EPSanto Niente
Occhiali Scuri Al Mattino EP
Martin Grech - March Of The LonelyMartin Grech
March Of The Lonely
Rage Against The Machine - RenegadesRage Against The Machine
Renegades
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Helms Alee - NoctilucaHelms Alee
Noctiluca
Quinto Stato - Quinto StatoQuinto Stato
Quinto Stato