Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Monolord - Your Time To Shine (Relapse)

Ultime recensioni

Stew - TasteStew
Taste
Fu Manchu - A Look Back Dogtown & Z-BoysFu Manchu
A Look Back Dogtown & Z-Boys
AA.VV. - Ô - A Tribute To Ô PaonAA.VV.
Ô - A Tribute To Ô Paon
Endless Boogie - AdmonitionsEndless Boogie
Admonitions
Cerce - Cowboy MusicCerce
Cowboy Music
Sugar Horse - The Live Long AfterSugar Horse
The Live Long After
Bad Waitress - No TasteBad Waitress
No Taste
Midwife - LuminolMidwife
Luminol
Nolan Potter - Music Is DeadNolan Potter
Music Is Dead
Illuminati Hotties - Let Me Do One More TimeIlluminati Hotties
Let Me Do One More Time
A.A. Williams - Arco EPA.A. Williams
Arco EP
Failure - Wild Type DroidFailure
Wild Type Droid
King Buffalo - AcheronKing Buffalo
Acheron
Papangu - HolocenoPapangu
Holoceno
Moin - Moot!Moin
Moot!
Kulk - We Spare NothingKulk
We Spare Nothing
Kaatayra - InpariquipêKaatayra
Inpariquipê
Indigo Raven - Looking for TranscendenceIndigo Raven
Looking for Transcendence
Elder - & Kadavar - EldovarElder
& Kadavar - Eldovar
Pan Daijing - JadePan Daijing
Jade

Monolord - Your Time To Shine
Autore: Monolord
Titolo: Your Time To Shine
Etichetta: Relapse
Anno: 2021
Produzione: Kalle Lilja
Genere: metal / doom / sludge

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Your Time To Shine





Passano gli anni ma i Monolord mi fanno sempre lo stesso effetto. Sembrano una band di esordienti che si diverte a scimmiottare Sleep e Black Sabbath senza averne il carisma. Sicuramente se venissero nella mia città andrei a vederli e scapoccerei di gusto ma da qui a spendere 20 euro per un CD o 40 per il vinile ci passa. Eppure all'interno della comunità doom/sludge sono stra osannati. Che lo capisco anche. Quello che devono fare lo fanno bene, il problema è che lo hanno già fatto in milioni di altre band, con lo stesso suono, la stessa potenza, lo stesso ritmo. Come nel precedente la seconda parte del disco è più interessante della prima (buttata proprio lì): la title tracke e "The Siren Of Yersinia" meritano di finire nelle playlist dei doomster più invasati. Ma giusto solo loro possono non porsi il problema. Un plauso ai Black Sabbath che non sporgono mai denuncia per plagio.

[Dale P.]

Canzoni significative: Your Time To Shine, The Siren of Yersinia.

Questa recensione é stata letta 94 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Monolord - No ComfortMonolord
No Comfort

tAXI dRIVER consiglia

Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Middian - Age EternalMiddian
Age Eternal
Mammoth Weed Wizard Bastard - Yn Ol I AnnwnMammoth Weed Wizard Bastard
Yn Ol I Annwn
MSW - ObliviosusMSW
Obliviosus
Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
Domkraft - Slow FidelityDomkraft
Slow Fidelity
Bloody Panda - SummonBloody Panda
Summon
Cough - Ritual AbuseCough
Ritual Abuse
Unearthly Trance - ElectrocutionUnearthly Trance
Electrocution