Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  stoner post-metal post-hardcore metal grunge [ rock ] alternative

Murder Ballads - Nick Cave (Mute)


Nick Cave - Murder Ballads
rock / pop /

Voto:
Voto utenti (229):

Produzione:
Anno: 1996

Scheda autore: Nick Cave



Ogni canzone di Murder Ballads racconta la storia di uno o più omicidi. Il disco esce a due anni da Let Love In, ed è straordinario come i toni noir dei due album siano simili. Dalla Song of Joy di apertura, al trionfo finale di Death is not the end (cover di Bob Dylan a cinque voci), Cave ci trascina in un mondo in cui la tragedia è inevitabile, in cui Lottie, la ragazzina pluriomicida della maledizione di Millhaven, canta, spensierata, “presto o tardi, dobbiamo morire tutti” e in cui presagi di disgrazia e lutto ci attorniano costantemente.

Le musiche sono varie, efficaci e straordinarie, e le collaborazioni sono preziose quanto appropriate: la voce suadente, rende Kyle Minogue la prefetta vittima di Where the wild roses grow, e il velo di tristezza delle corde vocali di P.J. Harvey, fa di lei l’amareggiata assassina di Henry Lee.

Impedibile.

[Ernest]

Canzoni significative: Song Of Joy, Stagger Lee, Henry Lee, Where The Wild Roses Grow, The Curse Of Millhaven.

Vota Questo Disco:
Condividi


Questa recensione é stata letta 3787 volte!


Altre Recensioni

Nick Cave - HenryNick Cave
Henry's Dream
Nick Cave - Let Love InNick Cave
Let Love In
Nick Cave - No More Shall We PartNick Cave
No More Shall We Part

Live Reports

22/02/2004MilanoAuditorium

NEWS


04/09/2014 Brano Inedito in Streaming
03/01/2007 Doppio DVD Live e Dettagli Su Grinderman

tAXI dRIVER consiglia

T-Rex - Electric WarriorT-Rex
Electric Warrior
Velvet Underground - Velvet Underground & NicoVelvet Underground
Velvet Underground & Nico
Nick Cave - No More Shall We PartNick Cave
No More Shall We Part
Velvet Underground - LoadedVelvet Underground
Loaded
Jeff Buckley - Live AlJeff Buckley
Live Al'Olympia