´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Slift - Ummon (Vicious Circle)

Ultime recensioni

Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II

Slift - Ummon
Autore: Slift
Titolo: Ummon
Anno: 2020
Produzione: Olivier Clissac
Genere: rock / psych / garage

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Un tempo ci si scambiava le cassettine, poi le cartelle su Napster e Soulseek. Ricordo ancora quando una recensione su Pitchfork poteva far decuplicare le copie smerciate di un disco. Infine Ŕ arrivato lo streaming e in pochi secondi si pu˛ passare da essere dei signor nessuno a macinare ascolti su ascolti. Negli ultimi anni il faro per gli appassionati si chiama KEXP, la radio di Seattle che quasi ogni giorno pubblica sul proprio canale youtube un concerto di qualche band pi¨ o meno underground. Una delle ultime ad essere passate nei loro studi Ŕ francese e si chiama "Slift". Nel 2018 hanno pubblicato "La PlanŔte InexplorÚe" e oggi bissano con "UMMON": 72 minuti di aciditÓ rock.

Chi Ŕ avezzo al genere ha giÓ ascoltato band di questo tipo decine di volte: dagli Hawkwind in poi non esiste stagione senza che spuntino come gli adorati funghetti di cui fanno largo uso. Per usare un riferimento pi¨ moderno potremmo citare i Thee Oh Sees: garage rock psichedelico senza una struttura precisa e lunghi brani che odorano di sci-fi, fantasy e freakettonate, assoli acidi, riff di basso ipnotici e batteria metronomica a scandire ogni momento dell'esperienza. Poco cantato, quasi nullo.

Niente di innovativo ma un lavoro fatto bene, con suoni a cavallo del gusto heavy stoners e quello pi¨ freak indie..

[Dale P.]

Canzoni significative: Citadel on a Satellite, Dark Was Space, Cold Were the Stars.

Questa recensione Ú stata letta 834 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Motorpsycho - PhanerothymeMotorpsycho
Phanerothyme
Pink Floyd - The Piper At The Gates Of DawnPink Floyd
The Piper At The Gates Of Dawn
Comets On Fire - AvatarComets On Fire
Avatar
Mammatus - The Coast ExplodesMammatus
The Coast Explodes
Tess Parks - Blood HotTess Parks
Blood Hot
Deafkids - MetaprogramašŃoDeafkids
MetaprogramašŃo
White Hills - HP-1White Hills
HP-1
Ghost (Jap) - Hypnotic UnderworldGhost (Jap)
Hypnotic Underworld
 Soundtrack Of Our Lives
Behind The Music
Love - Forever ChangesLove
Forever Changes