Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Murray Street - Sonic Youth (Interscope)

Ultime recensioni

The Pretty Reckless - 	 Death By Rock And RollThe Pretty Reckless
Death By Rock And Roll
Somnuri - Nefarous WaveSomnuri
Nefarous Wave
Red Fang - ArrowsRed Fang
Arrows
Prosperina - FlagProsperina
Flag
Domkraft - SeedsDomkraft
Seeds
King Buffalo - The Burden Of RestlessnessKing Buffalo
The Burden Of Restlessness
Jess And The Ancient Ones - VertigoJess And The Ancient Ones
Vertigo
Ætheria Conscientia - Corrupted Pillars of VanityÆtheria Conscientia
Corrupted Pillars of Vanity
Poppy - EAT (NXT Soundtrack)Poppy
EAT (NXT Soundtrack)
Alastor - Onwards and DownwardsAlastor
Onwards and Downwards
Yautja - The LurchYautja
The Lurch
Warish - Next To PayWarish
Next To Pay
Black Midi - CavalcadeBlack Midi
Cavalcade
Deafkids - & Rakta - Live At Sesc PompeiaDeafkids
& Rakta - Live At Sesc Pompeia
Moon Coven - Slumber WoodMoon Coven
Slumber Wood
Squid - Bright Green FieldSquid
Bright Green Field
GodGod's Hate
God's Hate
Wolvennest - TempleWolvennest
Temple
Capra - In TransmissionCapra
In Transmission
Arabrot - Norwegian GothicArabrot
Norwegian Gothic

Sonic Youth - Murray Street
Voto:
Etichetta: Interscope
Anno: 2002
Produzione:
Genere: rock / noise / indie
Scheda autore: Sonic Youth



Come commentare il 15° (circa) disco dei Sonic Youth dopo 20 anni di attività? Un bel casino direi. Scherzi a parte i Sonic Youth, bene o male, sono il gruppo più influente degli ultimi due decenni in modo più o meno palese. E' impossibile non accorgersi della loro influenza in praticamente tutti i dischi usciti in questi anni. Dai Nirvana passando per tutti i gruppi post-rock. Ma loro non possono neanche definirsi il gruppo più originale del pianeta. Le stesse cose le facevano Velvet Underground e Neil Young anni prima. Ma la loro capacità è stata quella di "sdoganare" un determinato suono e renderlo fruibile a tutti. Chi ha dimenticato Dirty e la sua comparsa in classifica (in America, of course)? Viene quindi difficile criticare un gruppo impossibile da criticare. Anche i dischi più noise e inascoltabili hanno contribuito a portare "oltre" la musica di adesso. Questo Murray Street, dal canto suo, non inventa nulla di nuovo ma fa vedere i Sonic Youth in una visuale quasi inedita. Avete presente l'ultimo disco degli Afterhours? In quel disco la maggior parte delle canzoni erano sul genere pop-rock con divagazioni "psichedeliche" finali. Questo LP dei Sonic Youth è fatto sulla stessa scia. Con la differenza che i Sonic Youth sono i Sonic Youth!! Quest'ultimo lavoro (il primo con Jim O'Rourke in pianta stabile al basso e cabina di regia) si avvicina molto al terz'ultimo "A Thousand Leaves", per me uno degli apici del gruppo. Ovviamente se non conoscete il gruppo vi conviene partire da quello (o da Dirty e Daydream Nation) altrimenti state tranquilli. Qui ci sono delle grandi canzoni come sanno fare Moore e soci. E non è poco, dopo 20 anni.

[Dale P.]

Canzoni significative: Karen Revisited, Radical Adults Lick Godhead Style.

Questa recensione é stata letta 3606 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Sonic Youth - A Thousand LeavesSonic Youth
A Thousand Leaves
Sonic Youth - DirtySonic Youth
Dirty
Sonic Youth - Rather RippedSonic Youth
Rather Ripped
Sonic Youth - The EternalSonic Youth
The Eternal

Live Reports

04/09/2004BolognaIndipendent Days Festival

NEWS


28/03/2006 Dettagli Sul Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Ex Models - Chrome PanthersEx Models
Chrome Panthers
Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Oginoknaus - OginoknausOginoknaus
Oginoknaus
Oneida - Happy New YearOneida
Happy New Year
Unsane - WreckUnsane
Wreck
Big Black - AtomizerBig Black
Atomizer
AA.VV. - FragmentsAA.VV.
Fragments
Bellini - Small StonesBellini
Small Stones
Unsane - LambhouseUnsane
Lambhouse
Lightning Bolt - Sonic CitadelLightning Bolt
Sonic Citadel