´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Vorlust - Lick The Flesh (Transylvanian Recordings)

Ultime recensioni

Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel
Divide And Dissolve - SystemicDivide And Dissolve
Systemic

Vorlust - Lick The Flesh
Autore: Vorlust
Titolo: Lick The Flesh
Anno: 2022
Produzione: Marcelle Marais
Genere: metal / black metal / death

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Lick The Flesh





Vorlust Ŕ una scorrettissima band di Oakland, California, che prende l'estetica white trash e la trasporta nell'underground metal primigenio di Venom e Celtic Frost. Alla voce troviamo Cunnus, sorta di via di mezzo fra Wendy O Williams e la cantante dei Surfbort, che non lesina di mostrare carne e a farti capire che molto probabilmente ti darebbe un calcio nelle palle senza tanti complimenti. Gli altri tre scagnozzi potrebbero essere usciti dai Mentors o da qualche band del giro scum-punk: aspetto truce da bikers drogati e alcolizzati, pronti ad uccidere per una bottiglia di whisky, forse anche per molto meno.

Al di lÓ dell'aspetto (che Ŕ buona parte di un progetto di questo tipo) la musica martella che Ŕ un piacere, la voce di Cunnus Ŕ bella malvagia e i riff si fanno ricordare pur essendo decisamente oscuri. Sono pronto a scommetterci che non li vedremo mai dalle nostre parti e probabilmente Ŕ troppo dispendioso per noi italiani procurarci una loro cassetta per˛ per fortuna esiste il digitale per godere di un progetto che merita tanto rispetto! Black-death-doom come dovrebbe essere suonato: con passione e volontÓ di scioccare i bigotti! Se amate gli ultimi Darkthrone e Midnight potrebbe fare al caso vostro!

[Dale P.]

Canzoni significative: Venomous Scent, Tormenta


Questa recensione Ú stata letta 251 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Violet Cold - Empire Of LoveViolet Cold
Empire Of Love
Ettrick - Sudden Arrhythmic DeathEttrick
Sudden Arrhythmic Death
Ulver - Shadows Of The SunUlver
Shadows Of The Sun
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Wiegedood - ThereWiegedood
There's Always Blood At The End Of The Road
Devil Master - Satan Spits on Children of LightDevil Master
Satan Spits on Children of Light
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Mizmor - CairnMizmor
Cairn
Wolves In The Throne Room - Primordial ArcanaWolves In The Throne Room
Primordial Arcana
Triptykon - Eparistera DaimonesTriptykon
Eparistera Daimones