´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Animist - Werian (Eisenwald Tonschmiede)

Ultime recensioni

My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging
Molassess - Through The HollowMolassess
Through The Hollow
Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
OnsÚgen Ensemble - FearOnsÚgen Ensemble
Fear

Werian - Animist
Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:

Anno: 2019
Produzione:
Genere: metal / black metal / psych
Scheda autore: Werian



Il recente "Old Star" dei Darkthrone Ŕ un disco che rispolvera il metal estremo e il doom degli anni 80 per costruire nuovi brani di malvagio black metal primordiale. I tedeschi Werian in un certo senso hanno la stessa intuzione ma facendosi ispirare da musica relativamente pi¨ moderna pur mantenendo quel gusto marcio e putrescente presente nel disco di Fenriz e Nocturno Culto. "Animist" Ŕ composto da tre lunghi brani (tutti abbondantemente sopra i 10 minuti) con suoni e strutture piuttosto particolari. Ad esempio l'iniziale "Hex" potrebbe essere un brano degli Om se fossero venuti su a pane e Mayhem: riff circolari, lento crescendo doom/sludge ed esplosioni black metal. "Blade of Heresy" inizia con una lunga intro arpeggiata per poi deflagare in un marcissimo riff metal/punk con voce sepolcrale. Alcuni stacchi quasi "alternative" (?) porteranno ad una divagazione strumentale pseudo prog con basso in evidenza che sfocia nel classico riff black metal di scuola Euronymous. E non Ŕ ancora finito: la seconda parte comprende una lunga meditazione psichedelica con crescendo alla Hawkwind che termina in furia cieca metal/punk! Pensate che questo minestrone possa suonare indigesto? Forse al primo impatto, ma "Animist" vi catturerÓ ascolto dopo ascolto con la sua atmosfera malsana e la sua palese originalitÓ. Un piccolo classico estremo di questo 2019. Ovviamente registrato in presa diretta completamente in analogico.

[Dale P.]

Canzoni significative: Hex, Blade Of Heresy, March through Ruins.


Questa recensione Ú stata letta 185 volte!
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Oranssi Pazuzu - KosmonumentOranssi Pazuzu
Kosmonument
Mizmor - CairnMizmor
Cairn
Ettrick - Sudden Arrhythmic DeathEttrick
Sudden Arrhythmic Death
Wolves In The Throne Room - Celestial LineageWolves In The Throne Room
Celestial Lineage
Deathspell Omega - ParacletusDeathspell Omega
Paracletus
Liturgy - AesthethicaLiturgy
Aesthethica
White Ward - Love Exchange FailureWhite Ward
Love Exchange Failure
Liturgy - H.A.Q.Q.Liturgy
H.A.Q.Q.
Frostmoon Eclipse - Death Is ComingFrostmoon Eclipse
Death Is Coming
Altar Of Plagues - MammalAltar Of Plagues
Mammal