´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

White Stripes - Elephant (XL)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

White Stripes - Elephant
Autore: White Stripes
Titolo: Elephant
Etichetta: XL
Anno: 2003
Produzione:
Genere: rock / alternative / garage

Voto:



Fa strano leggere nelle interviste che i White Stripes registrano in analogico, usano strumenti vintage e che sono i salvatori del rock'n'roll. Poi li vedi dal vivo e ti viene da piangere. In realtÓ i nostri sono degli ottimi pubblicitari di loro stessi. A cominciare dal look, dalla storia del matrimonio, di Detroit capitale del rock (forse negli anni 60!). Pi¨ bravi a parlare che a suonare. Dalla loro bisogna dire che le canzoni funzionano, hanno carica, si fanno cantare e ricordare, non sono scontate anche se le potrebbe suonare con facilitÓ il grande One-Man-Band. E poi vogliono farmi credere che non hanno usato sovraincisioni!!! Su questa storia potrei ridere per un mese intero senza smettere. Al di lÓ delle chiacchiere (che ricordatevi nel bene o nel male fanno parlare di sŔ!) Elephant Ŕ un onesto dischetto di garage rock come ne escono a fiumi ogni giorno in ogni parte del mondo da pi¨ o meno 50 anni. Ma ha dalla sua le canzoni che spaccano e una serie di piccoli capolavori (bene o male Seven Nation Army verrÓ ricordata negli annali) che non tutti si possono permettere. Allora questo disco merita o no? Se state cercando le canzoni siete nel posto giusto, se cercate qualcosa di nuovo o di ben suonato o di moderno pescate a caso ovunque tranne che qua. Ci siamo capiti?

Canzoni significative: I Just Don't Know What To Do With Myself, Seven Nation Army, There's No Home For You Here

[Dale P.]

Questa recensione Ú stata letta 4457 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

White Stripes - Get Behind Me SatanWhite Stripes
Get Behind Me Satan
White Stripes - White Blood CellsWhite Stripes
White Blood Cells

Live Reports

20/08/2004Lellistad (NL)Lowlands Festival 2004
02/06/2003BolognaFlippaut 2003

NEWS


10/04/2007 A Giugno In Italia
20/01/2006 Nei Simpsons!
28/07/2005 Ad Ottobre Data Unica In Italia
12/04/2005 Il Titolo del Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Melissa Auf Der Maur - Auf Der MaurMelissa Auf Der Maur
Auf Der Maur
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
Waax - Big GriefWaax
Big Grief
Queens Of The Stone Age - Lullabies To ParalyzeQueens Of The Stone Age
Lullabies To Paralyze
Libertines, The - The LibertinesLibertines, The
The Libertines
LetLet's Get Lost
...I Remember Yesterday When I Was Grey
Melvins - ElectroretardMelvins
Electroretard
Afghan Whigs - Unbreakable A RetrospectiveAfghan Whigs
Unbreakable A Retrospective
Sleater Kinney - The WoodsSleater Kinney
The Woods