Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Axis Of Justice - Concert Series Vol.1 (Serjical Strike)

Ultime recensioni

Afsky - Om hundrede rAfsky
Om hundrede r
Acid King - Beyond VisionAcid King
Beyond Vision
Screaming Females - Desire PathwayScreaming Females
Desire Pathway
Oozing Wound - Cathers The CowardOozing Wound
Cathers The Coward
Returning - SeverenceReturning
Severence
Sandrider - EnveletrationSandrider
Enveletration
Big Brave - Nature MorteBig Brave
Nature Morte
Eunoia - Psyop of the YearEunoia
Psyop of the Year
Ciemra - The Tread Of DarknessCiemra
The Tread Of Darkness
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
... And Oceans - As In Gardens, So In Tombs... And Oceans
As In Gardens, So In Tombs
Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
Bri - Corpos TransparentesBri
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Misyrming - Me HamriMisyrming
Me Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade

Axis Of Justice - Concert Series Vol.1
Autore: Axis Of Justice
Titolo: Concert Series Vol.1
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / alternative /

Voto:



Axis Of Justice vuol dire Tom Morello e Serj Tankian. E questo il documento dell'attivit live del duo. Axis Of Justice un'associazione e il suo scopo quello di unire musicisti, ascoltatori e associazioni politiche per sensibilizzare la giustizia sociale. Ecco che alla realizzazione del progetto partecipano numerosi musicisti: Flea, Brad Wilk, Chris Cornell, Maynard James Keenan, Pete Yorn, Tim Walker, Wayne Kramer, Jurassic 5.

Un progetto sulla carta meraviglioso ma che su disco mostra da subito la corda.

Il livello tecnico dei musicisti risulta inadeguato per improvvisazioni, jam e anche per le varie cover preparate per l'occasione. Spesso sembra di sentire una scarsissima cover band da pub.

Il punto pi basso lo si raggiunge quando Tom Morello si cimenta alla voce (con l'alter-ego The Nightwatchman) in una scarsissima imitazione di Johnny Cash. Bella la chitarra, orribilmente stonata la voce.

Il disco inizia con "Where The Streets Have No Name" degli U2, bella l'idea ma imprecisissima la realizzazione.

Si prosegue con una splendida versione di Chris Cornell con Maynard James Keenan di "What's So Funny About Peace Love And Understandig", curiosamente presente nell'ultimo disco degli A Perfect Circle ma con Billy alla voce.

Bella "Charades" con Serj solo con il suo piano e la sua voce, carina l'idea di "Alice In My Fantasies" ma di nuovo imprecisissima la band.

Nel disco si toccano punti bassissimi e pochi sono i momenti memorabili. Per una all-star band di questo tipo una grossa delusione.

In questo sede valutiamo solo le performance della band; l'impegno politico, quando si devono sborsare 20 per un disco, non

un elemento valido per alzare la valutazione. Per quanto siamo felici dello schieramento della band.

Nella confezione troverete anche un DVD con le performance del CD in versione video. In pi interviste e discussioni sul tema.

[Dale P.]

Canzoni significative: Peace Love & Understanding, Charade.

Questa recensione stata letta 3405 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

White Stripes - Get Behind Me SatanWhite Stripes
Get Behind Me Satan
Division Of Laura Lee - Black CityDivision Of Laura Lee
Black City
The Ringo Jets - The Ringo JetsThe Ringo Jets
The Ringo Jets
Estra - A Conficcarsi in Carne DEstra
A Conficcarsi in Carne D'Amore
AA.VV. - Mescal.itAA.VV.
Mescal.it
Santo Niente - Il Fiore DellSanto Niente
Il Fiore Dell'Agave
Mark Lanegan - BubblegumMark Lanegan
Bubblegum
Yeah Yeah Yeahs - Fever To TellYeah Yeah Yeahs
Fever To Tell
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Afghan Whigs - Unbreakable A RetrospectiveAfghan Whigs
Unbreakable A Retrospective