Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Concert Series Vol.1 - Axis Of Justice (Serjical Strike)

Ultime recensioni

Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History
Black Magick SS - Rainbow NightsBlack Magick SS
Rainbow Nights
Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog

Axis Of Justice - Concert Series Vol.1
Voto:
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / alternative /
Scheda autore: Axis Of Justice



Axis Of Justice vuol dire Tom Morello e Serj Tankian. E questo è il documento dell'attività live del duo. Axis Of Justice è un'associazione e il suo scopo è quello di unire musicisti, ascoltatori e associazioni politiche per sensibilizzare la giustizia sociale. Ecco che alla realizzazione del progetto partecipano numerosi musicisti: Flea, Brad Wilk, Chris Cornell, Maynard James Keenan, Pete Yorn, Tim Walker, Wayne Kramer, Jurassic 5.

Un progetto sulla carta meraviglioso ma che su disco mostra da subito la corda.

Il livello tecnico dei musicisti risulta inadeguato per improvvisazioni, jam e anche per le varie cover preparate per l'occasione. Spesso sembra di sentire una scarsissima cover band da pub.

Il punto più basso lo si raggiunge quando Tom Morello si cimenta alla voce (con l'alter-ego The Nightwatchman) in una scarsissima imitazione di Johnny Cash. Bella la chitarra, orribilmente stonata la voce.

Il disco inizia con "Where The Streets Have No Name" degli U2, bella l'idea ma imprecisissima la realizzazione.

Si prosegue con una splendida versione di Chris Cornell con Maynard James Keenan di "What's So Funny About Peace Love And Understandig", curiosamente presente nell'ultimo disco degli A Perfect Circle ma con Billy alla voce.

Bella "Charades" con Serj solo con il suo piano e la sua voce, carina l'idea di "Alice In My Fantasies" ma di nuovo imprecisissima la band.

Nel disco si toccano punti bassissimi e pochi sono i momenti memorabili. Per una all-star band di questo tipo è una grossa delusione.

In questo sede valutiamo solo le performance della band; l'impegno politico, quando si devono sborsare 20€ per un disco, non

è un elemento valido per alzare la valutazione. Per quanto siamo felici dello schieramento della band.

Nella confezione troverete anche un DVD con le performance del CD in versione video. In più interviste e discussioni sul tema.

[Dale P.]

Canzoni significative: Peace Love & Understanding, Charade.

Questa recensione é stata letta 3206 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Quinto Stato - Quinto StatoQuinto Stato
Quinto Stato
Danko Jones - We Sweat BloodDanko Jones
We Sweat Blood
Kim Gordon - No Home RecordKim Gordon
No Home Record
(P)itch - Bambina Atomica(P)itch
Bambina Atomica
 Afterhours
Siam Tre Piccoli Porcellin
Black Midi - SchlagenheimBlack Midi
Schlagenheim
Yeah Yeah Yeahs - Fever To TellYeah Yeah Yeahs
Fever To Tell
Saul Williams - The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardustSaul Williams
The Inevitable Rise And Liberation Of NiggyTardust
Dredg - El CieloDredg
El Cielo
William Shatner - Has BeenWilliam Shatner
Has Been