Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Black Label Society - Hangover Music Vol.VI (Spitfire)

Ultime recensioni

Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Gateways to Resplendence - Abhorrent ExpanseGateways to Resplendence
Abhorrent Expanse
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut
Dry Cleaning - StumpworkDry Cleaning
Stumpwork
Mamaleek - Diner CoffeeMamaleek
Diner Coffee
The Lord - & Petra Haden - DevotionalThe Lord
& Petra Haden - Devotional
The Pretty Reckless - Other WorldsThe Pretty Reckless
Other Worlds
Brutus - Unison LifeBrutus
Unison Life
Darkthrone - Astral FortressDarkthrone
Astral Fortress
Oxbow - Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not TodayOxbow
Peter Brotzmann - An Eternal Reminder of Not Today
Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Red Rot - Mal De VivreRed Rot
Mal De Vivre
Colour Haze - SacredColour Haze
Sacred
Sonic Flower - Me And My Bellbottom BluesSonic Flower
Me And My Bellbottom Blues
The Bobby Lees - BellevueThe Bobby Lees
Bellevue
Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time

Black Label Society - Hangover Music Vol.VI
Autore: Black Label Society
Titolo: Hangover Music Vol.VI
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / grunge / metal

Voto:



Il nuovo amore di Zakk Wylde sono gli Alice In Chains. La chitarra di Toni Iommi si trasforma in quella di Jerry Cantrell, pi moderna ma sempre degna di essere tributata dei giusti onori. Allo stesso tempo, Zakk, cerca di immedesimarsi in Layne Staley, cantando in modo molto ulceroso e malato, cercando di imitare lo stile di uno dei pi grandi cantanti degli anni 90. A chiudere il cerchio arriva Mike Inez bassista della band da Dirt in poi.

Il cambiamento di Zakk far sicuramente storcere il naso ai puristi. Il disco risulta, infatti, nella sua interezza molto tranquillo, basato su riff di chitarra acustica. Pensate agli Alice In Chains di Dirt e Jar Of Flies e avrete un'idea. Secondo me, il risultato finale molto buono, certamente non arriviamo alle vette della band originale ma giusto poco sotto. Consiglio questo Hangover Music Vol.VI ai veri fan di Zakk Wylde che si studieranno ogni nota, ai fan degli Alice In Chains e a tutti coloro che vogliono un disco suonato da dio ma senza orpelli inutili. Ma i metallari pi chiusi sono avvertiti: scordatevi i Black Sabbath.

Segnaliamo un tributo a Layne nell'omonima canzone.

[Dale P.]

Canzoni Significative: Steppin Stone, Yesterday Today Tomorrow.


Questa recensione stata letta 3827 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Black Label Society - 1919 EternalBlack Label Society
1919 Eternal

tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - Hype! Surviving The Northwest Rock ExplosionAA.VV.
Hype! Surviving The Northwest Rock Explosion
Soundgarden - Down On The UpsideSoundgarden
Down On The Upside
Nirvana - BleachNirvana
Bleach
Plush - HandsPlush
Hands
Black Label Society - Hangover Music Vol.VIBlack Label Society
Hangover Music Vol.VI
Mudhoney - MudhoneyMudhoney
Mudhoney
Nirvana - Unplugged In New YorkNirvana
Unplugged In New York
Pearl Jam - VitalogyPearl Jam
Vitalogy
Sunna - One Minute ScienceSunna
One Minute Science
Soundgarden - BadmotorfingerSoundgarden
Badmotorfinger