Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Hangover Music Vol.VI - Black Label Society (Spitfire)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Black Label Society - Hangover Music Vol.VI
Voto:
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / grunge / metal
Scheda autore: Black Label Society



Il nuovo amore di Zakk Wylde sono gli Alice In Chains. La chitarra di Toni Iommi si trasforma in quella di Jerry Cantrell, pi moderna ma sempre degna di essere tributata dei giusti onori. Allo stesso tempo, Zakk, cerca di immedesimarsi in Layne Staley, cantando in modo molto ulceroso e malato, cercando di imitare lo stile di uno dei pi grandi cantanti degli anni 90. A chiudere il cerchio arriva Mike Inez bassista della band da Dirt in poi.

Il cambiamento di Zakk far sicuramente storcere il naso ai puristi. Il disco risulta, infatti, nella sua interezza molto tranquillo, basato su riff di chitarra acustica. Pensate agli Alice In Chains di Dirt e Jar Of Flies e avrete un'idea. Secondo me, il risultato finale molto buono, certamente non arriviamo alle vette della band originale ma giusto poco sotto. Consiglio questo Hangover Music Vol.VI ai veri fan di Zakk Wylde che si studieranno ogni nota, ai fan degli Alice In Chains e a tutti coloro che vogliono un disco suonato da dio ma senza orpelli inutili. Ma i metallari pi chiusi sono avvertiti: scordatevi i Black Sabbath.

Segnaliamo un tributo a Layne nell'omonima canzone.

[Dale P.]

Canzoni Significative: Steppin Stone, Yesterday Today Tomorrow.


Questa recensione stata letta 3612 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Black Label Society - 1919 EternalBlack Label Society
1919 Eternal

tAXI dRIVER consiglia

Pearl Jam - VitalogyPearl Jam
Vitalogy
Pearl Jam - VsPearl Jam
Vs
Green River - Come On DownGreen River
Come On Down
Pearl Jam - BinauralPearl Jam
Binaural
Sunna - One Minute ScienceSunna
One Minute Science
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
Soundgarden - SuperunknownSoundgarden
Superunknown
Pearl Jam - Live At The Garden [DVD]Pearl Jam
Live At The Garden [DVD]
Neil Young - MirrorballNeil Young
Mirrorball
Godsmack - FacelessGodsmack
Faceless