Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Sinner - Dave Evans (Soul Food)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Dave Evans - Sinner
Voto:
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / hard rock /
Scheda autore: Dave Evans



Chi cavolo è Dave Evans?? Un adesivo gigantesco stampato sulla copertina ci avvisa che è stato il primo cantante dei leggendari Ac/Dc. Ma non era Bon Scott?? No, il buon Dave, prima di essere sostituito (o cacciato via, dipende dai punti di vista) ha inciso con la band australiana il singolo "Can I Sit Next To You/Rockin’ In The Parlor". Tutto questo nel lontano 1974.

Dave ha giustamente voglia di rivincita e dopo 30 anni torna a farsi sentire. E alla fine risulta anche un bel sentire, voce grattata, ritornelli anthemici, riff potenti e batteria che più semplice non si può. Ac/Dc?? Risposta positiva, ma non del tutto corretta. I riferimenti sono alla band madre ma anche al rock'n'roll più orecchiabile di scuola anni 80. Risulta quindi un album (onestamente con pochi cali) consigliato più ai completisti degli AC/DC ma anche agli estimatori del genere. Quindi se avete consumato tutti i dischi dei Nashville Pussy un ascolto a "Sinner" non potrà che giovarvi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Take Me Down Again, Back On The Firing Line.

Questa recensione é stata letta 2623 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Hellacopters - By The Grace Of GodHellacopters
By The Grace Of God
Ojm - Under The ThunderOjm
Under The Thunder
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm
Blue Cheer - Vincebus EruptumBlue Cheer
Vincebus Eruptum
Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
Who, The - WhoWho, The
Who's Next
Stew - PeopleStew
People
Ojm - The Light AlbumOjm
The Light Album
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum