Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Blue Cheer - Vincebus Eruptum (Philips)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Blue Cheer - Vincebus Eruptum
Autore: Blue Cheer
Titolo: Vincebus Eruptum
Anno: 1968
Produzione:
Genere: rock / hard rock / proto-stoner

Voto:



Non fatevi fuorviare dal riff Hendrixiano di Summertime Blues. Che poi è diventata per mano degli Who ben più famosa. Andate subito alla seconda traccia. Spostate la puntina. Da Rock Me Baby in poi sentirete il blues più malato e psichedelico che le vostre orecchie abbiano mai sentito. Lo stoner nasce qua. Anno 1968. 35 anni dopo i Kyuss ne riprenderanno lo stile e la voce e riusciranno a fare più proseliti dei "genitori". I Blue Cheer infatti sono stati uno di quei gruppi assolutamente sconosciuti ai più finche la generazione grunge (e in particolare i Mudhoney) non ne ha decantato le lodi. Da quel giorno piovvero le ristampe e la riscoperta del gruppo. E' assolutamente straordinario ascoltare questo disco che dopo più di quarant'anni riesce ad essere così fresco e innovativo da sembrare inciso ieri. Per pochi dischi si può dire lo stesso. Pezzi lunghi fino a 7 minuti (Doctor Please: proto punk, psichedelia, rock tutto in uno) di una bellezza che lascia senza fiato. Se amate i Kyuss e tutto il movimento stoner in generale dovete avere questo disco. Come anche i primi dischi dei Black Sabbath. Ma questo è un altro discorso. Ma, in generale, in una raccolta di dischi che si rispetti non si può non possedere questo disco. Ricordatevi che esistono numerose ristampe di questo disco facilmente trovabili. Quindi non avete scuse.

[Dale P.]

Canzoni significative: Summertime Blues, Doctor Please.


Questa recensione é stata letta 5953 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Small Jackets - Play At High LevelSmall Jackets
Play At High Level
The Want - Greatest Hits Vol 5The Want
Greatest Hits Vol 5
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
Blue Cheer - Vincebus EruptumBlue Cheer
Vincebus Eruptum
Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
Ojm - The Light AlbumOjm
The Light Album
Stew - PeopleStew
People
Stew - TasteStew
Taste