Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Franz Ferdinand - Franz Ferdinand (Domino)

Ultime recensioni

Thurston Moore - By The FireThurston Moore
By The Fire
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Sarah Davachi - Cantus, DescantSarah Davachi
Cantus, Descant
AA.VV. - What Is This That Stands Before Me?AA.VV.
What Is This That Stands Before Me?
Deafbrick - DeafbrickDeafbrick
Deafbrick
Irreversible Entanglements - Who Sent You?Irreversible Entanglements
Who Sent You?
Jeff Parker - Suite For Max BrownJeff Parker
Suite For Max Brown
En Minor - When The Cold Truth Has Worn Its Miserable WelcomeEn Minor
When The Cold Truth Has Worn Its Miserable Welcome
L.A.Witch - Play With FireL.A.Witch
Play With Fire
Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue

Franz Ferdinand - Franz Ferdinand
Voto:
Etichetta: Domino
Anno: 2004
Produzione:
Genere: indie / rock /
Scheda autore: Franz Ferdinand



Che schifo!! Il gruppo più paraculo del mondo!! Offensivi per tutti quei gruppi che si sbattono per trovare qualcosa di originale e ricercato. Offensivo verso coloro che spendono 20€ per ritrovarsi 11 brani stesi su 40 minuti di cui neanche una nota che vale il prezzo del biglietto. Anni fa i gruppi cloni venivano derisi dalla critica (pensate agli Stone Temple Pilots che almeno sapevano suonare), oggi il trend è quello di creare hype. Allora viva questa band che poteva chiamarsi Strokes 2.0 e nessuno si sarebbe scandalizzato. E già gli Strokes latitavano in originalità ma, almeno, avevano le canzoni. Questi Franz Ferdinand prendono le cose più semplici da suonare della storia della musica e provano a costruirci sopra un motivetto orecchiabile. Mettono l'effetto megafono distorto alla voce e il gioco è fatto. Ma basta!! Ai giornalisti i CD arrivano gratis e si possono anche divertire ad ascoltare un paio di brani di questa band ma, gli ascoltatori abituali, i dischi li pagano e bisogna avvertirli che certe cose non valgono che un paio di euro. Un brano come "Take Me Out" può andare bene da sentire in una discoteca rock ma in casa non ha motivo di esistere. Ed è la migliore del disco. Se siete dei trendisti fatelo vostro e sarete felici, lo stesso se vivete di Strokes e Cure, per tutti gli altri consiglio almeno un disco a caso degli Hot Hot Heat o di risparmiare i soldi per qualcosa di più stimolante.

[Dale P.]

Canzoni Significative: Take Me Out.


Questa recensione é stata letta 4169 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Franz Ferdinand - You Could Have It So Much BetterFranz Ferdinand
You Could Have It So Much Better

Live Reports

04/09/2004BolognaIndipendent Days Festival
09/12/2005CopenhagenKB Hallen

tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - March(e)ingegno SonoroAA.VV.
March(e)ingegno Sonoro
Sonic Youth - DirtySonic Youth
Dirty
Zen Circus - Doctor SeductionZen Circus
Doctor Seduction
Kills, The - Keep On Your Mean SideKills, The
Keep On Your Mean Side
Blonde Redhead - Misery Is A ButterflyBlonde Redhead
Misery Is A Butterfly
Radiohead - In RainbowsRadiohead
In Rainbows
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
 Giorgio Canali
Rossofuoco
Joe Leaman - Truly Got FishinJoe Leaman
Truly Got Fishin'
Evens, The - The EvensEvens, The
The Evens