Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock metal punk [ indie ] experimental pop elettronica

Franz Ferdinand - Franz Ferdinand (Domino)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Franz Ferdinand - Franz Ferdinand
Voto:
Etichetta: Domino
Anno: 2004
Produzione:
Genere: indie / rock /
Scheda autore: Franz Ferdinand



Che schifo!! Il gruppo più paraculo del mondo!! Offensivi per tutti quei gruppi che si sbattono per trovare qualcosa di originale e ricercato. Offensivo verso coloro che spendono 20€ per ritrovarsi 11 brani stesi su 40 minuti di cui neanche una nota che vale il prezzo del biglietto. Anni fa i gruppi cloni venivano derisi dalla critica (pensate agli Stone Temple Pilots che almeno sapevano suonare), oggi il trend è quello di creare hype. Allora viva questa band che poteva chiamarsi Strokes 2.0 e nessuno si sarebbe scandalizzato. E già gli Strokes latitavano in originalità ma, almeno, avevano le canzoni. Questi Franz Ferdinand prendono le cose più semplici da suonare della storia della musica e provano a costruirci sopra un motivetto orecchiabile. Mettono l'effetto megafono distorto alla voce e il gioco è fatto. Ma basta!! Ai giornalisti i CD arrivano gratis e si possono anche divertire ad ascoltare un paio di brani di questa band ma, gli ascoltatori abituali, i dischi li pagano e bisogna avvertirli che certe cose non valgono che un paio di euro. Un brano come "Take Me Out" può andare bene da sentire in una discoteca rock ma in casa non ha motivo di esistere. Ed è la migliore del disco. Se siete dei trendisti fatelo vostro e sarete felici, lo stesso se vivete di Strokes e Cure, per tutti gli altri consiglio almeno un disco a caso degli Hot Hot Heat o di risparmiare i soldi per qualcosa di più stimolante.

[Dale P.]

Canzoni Significative: Take Me Out.


Questa recensione é stata letta 4136 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Franz Ferdinand - You Could Have It So Much BetterFranz Ferdinand
You Could Have It So Much Better

Live Reports

04/09/2004BolognaIndipendent Days Festival
09/12/2005CopenhagenKB Hallen

tAXI dRIVER consiglia

Radiohead - In RainbowsRadiohead
In Rainbows
AA.VV. - March(e)ingegno SonoroAA.VV.
March(e)ingegno Sonoro
Be Your Own Pet - Get AwkwardBe Your Own Pet
Get Awkward
Fontaines D.C. - DogrelFontaines D.C.
Dogrel
Eels - SouljackerEels
Souljacker
Joe Leaman - Truly Got FishinJoe Leaman
Truly Got Fishin'
Offlaga Disco Pax - BacheliteOfflaga Disco Pax
Bachelite
Sleater Kinney - Dig Me OutSleater Kinney
Dig Me Out
Milaus - Rock Da CityMilaus
Rock Da City
R.E.M. - MurmurR.E.M.
Murmur