Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Distort Yourself - Institute (Universal)

Ultime recensioni

Bohren & Der Club Of Gore - Patchouli BlueBohren & Der Club Of Gore
Patchouli Blue
Kirk Windstein - Dream In MotionKirk Windstein
Dream In Motion
Konvent - Puritan MasochismKonvent
Puritan Masochism
Calibro 35 - MomentumCalibro 35
Momentum
Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper

Institute - Distort Yourself
Voto:
Etichetta: Universal
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / alternative /
Scheda autore: Institute



Per affrontare la recensione di "Distor Yourself" ho deciso di ascoltarlo tanto. Ma proprio tanto. Per togliere la patina di pregiudizio dovuta alla presenza di Gavin Rossdale dei Bush.

Institute sono il già citato Gavin, il chitarrista Chris Traynor (Helmet, Orange 9mm), il bassista Cache Tolman (CIV, Rival Schools) e il batterista Charlie Walker. Alla produzione troviamo Page Hamilton (Helmet).

Leggere certi nomi associati ai Bush lascia parecchie perplessità ma, forse, noi siamo stati abituati a giudicare la band con troppa superficialità.

Ecco perchè mi inoltro da settimane nell'ascoltato di questo "Distort Yourself". Alla fine però il risultato combacia con la prima impressione: gli Institute sono la versione Mtv degli Helmet. Ognuna delle 12 canzoni sembrano la versione senza tiro di "Unsung" degli Helmet (canzone che ha influenzato migliaia di band prima degli Institute). In più la voce di Gavin è troppo patinata, pulitina e ruffiana per una musica che dovrebbe trasmettere disagio urbano e rabbia.

In soldoni, è apprezzabile che Gavin non abbia scelto la strada facile del successo commerciale (vedi sua moglie Gwen Stefani) ma purtroppo le intenzioni da sole non sollevano un prodotto piuttosto scarso. Troppo duro per la massa, troppo banale per gli alternativi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Wasteland, Come On Over.

Questa recensione é stata letta 3607 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


06/06/2005 Nuova Band Per Gavin Rossdale

tAXI dRIVER consiglia

White Stripes - White Blood CellsWhite Stripes
White Blood Cells
Meganoidi - And Then We Met Impero EPMeganoidi
And Then We Met Impero EP
TV On The Radio - Return To Cookie MountainTV On The Radio
Return To Cookie Mountain
Roxy Saint - The Underground Personality Tapes [DVD]Roxy Saint
The Underground Personality Tapes [DVD]
Santo Niente - Il Fiore DellSanto Niente
Il Fiore Dell'Agave
AA.VV. - Mescal.itAA.VV.
Mescal.it
LetLet's Get Lost
...I Remember Yesterday When I Was Grey
Desaparecidos - Read Music / Speak SpanishDesaparecidos
Read Music / Speak Spanish
Quinto Stato - Quinto StatoQuinto Stato
Quinto Stato
Grinderman - GrindermanGrinderman
Grinderman