´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Jambinai - ONDA (Bella Union)

Ultime recensioni

Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
GammelsŠter & Marhaug - Higgs BosonGammelsŠter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture

Jambinai - ONDA
Autore: Jambinai
Titolo: ONDA
Etichetta: Bella Union
Anno: 2019
Produzione: Hyunggun Kim
Genere: rock / post-rock / avantgarde

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




Quando il post-rock lo dai per morto spunta un disco che ti fa cambiare idea. E' cosý da pi¨ di 20 anni ed Ŕ quello che rende interessante ascoltare il genere ancora oggi. Che pur essendo un genere "di ricerca" mantiene fin dagli esordi gli stessi clichŔ. Stessa cosa per il post-metal, esattamente per lo stesso motivo. Da una parte abbiamo i cloni dei Mogwai, dall'altra quella dei Neurosis, in mezzo per fortuna si inserisce di tanto in tanto un gruppo destabilizzante. Questa volta Ŕ il caso dei Sud Coreani Jambinai a cui le etichette, in realtÓ, stanno molto strette. Il terzo disco "ONDA" viaggia tra arpeggi post-rock, pennate post-metal, ardite costruzioni progressive (metal), una spruzzata di elettronica e tanto, tantissimo folklore sud coreano, impreziosito da strumenti tipici. E' proprio quest'ultimo elemento a rendere interessante la band: note aliene, svisate improvvise, melodie inafferrabili. "ONDA" Ŕ un album curioso, sorprendente e sicuramente originale. Se siete in cerca di qualcosa di atipico non perdetelo. Forse un po' troppo "metal" per i puristi del post rock, ma se vi fate questi problemi non dovreste essere da queste parti.

[Dale P.]

Canzoni significative: Event Horizon, Small Consolation.


Questa recensione Ú stata letta 489 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Red Sparowes - At The Soundless DawnRed Sparowes
At The Soundless Dawn
90 Day Men - To Everybody90 Day Men
To Everybody
Grails - Black Tar Prophecies VolGrails
Black Tar Prophecies Vol's 1,2, & 3
65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math
Ison - AuroraIson
Aurora
Moin - Moot!Moin
Moot!
LL'Altra
In The Afternoon
65 Days Of Static - One Time For All Time65 Days Of Static
One Time For All Time
*Shels - Plains Of The Purple Buffalo*Shels
Plains Of The Purple Buffalo
Godspeed You Black Emperor - G_dGodspeed You Black Emperor
G_d's Pee AT STATE'S END!