Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Cancel/Sing - Karate (Southern)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Karate - Cancel/Sing
Voto:
Anno: 2002
Produzione:
Genere: rock / post-rock / indie
Scheda autore: Karate



I Karate sono un gruppo che stimo moltissimo. Nel corso della loro, non lunghissima, carriera hanno avuto un'evoluzione non trascurabile. Dai "fugazismi" emo dei primi dischi si è passati al jazz dell'ultimo Unsolved. Più di una persona è rimasta spiazzata e più di un fan ha abbandonato il gruppo. Ma molti, da quel momento, hanno iniziato ad amarli molto più di prima perchè sapevano di trovarsi davanti non un gruppo qualsiasi ma bensì una delle formazioni di punta dell'indie americano. Questo EP di 26 minuti contiene solo due canzoni: Cancel e Sing. Probabilmente una cosa del genere spaventerà molte persone ed è un peccato, perchè questo EP è fantastico. La band di Geoff riesce a mescolare i furori Emo degli esordi, parti che sembrano rubate ad Instrument dei Fugazi e Jazz. Già il tanto odiato Jazz riesce a portare i Karate in un mondo nuovo, tutto loro molto probabilmente, in cui i nostri tracciano nuove strade per l'indie americano. Rifiutarsi di ascoltare queste due gemme non sarebbe salutare per le vostre orecchie. Quindi procuratevi il disco e ascoltatelo a vita.

[Dale P.]

Canzoni significative: Cancel, Sing.

Questa recensione é stata letta 2983 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

11/07/2004VareseGhost Day 2004

NEWS


25/07/2005 Sciolti

tAXI dRIVER consiglia

Sigur Ros - Hvarf/HeimSigur Ros
Hvarf/Heim
 Miranda
Whale Shit
Red Sparowes - At The Soundless DawnRed Sparowes
At The Soundless Dawn
Fuck Buttons - Street HorrrsingFuck Buttons
Street Horrrsing
Red Sparowes - Every Red Heart Shines Toward the Red SunRed Sparowes
Every Red Heart Shines Toward the Red Sun
65 Days Of Static - One Time For All Time65 Days Of Static
One Time For All Time
90 Day Men - To Everybody90 Day Men
To Everybody
 Cods
Sperochettùstia
Slint - SpiderlandSlint
Spiderland
Don Caballero - What Burns Never ReturnsDon Caballero
What Burns Never Returns