Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Subject to Change Without Notice - Keelhaul (Hydra Head)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Keelhaul - Subject to Change Without Notice
Voto:
Etichetta: Hydra Head
Anno: 2004
Produzione:
Genere: metal / post-metal / mathcore
Scheda autore: Keelhaul



Un vero pugno nello stomaco. Immaginatevi di essere all'inferno, dove anime impazzite corro senza meta scontrandosi fra di loro violentemente. In questo delirio di proporzioni enormi (pensate forse che l'inferno possa essere vuoto??), proprio al centro, si trovano quattro figuri. Brutti a quanto possiate vedere. Scorgete due chitarre, un basso e una batteria. Si muovono, si dimenano, si impegnano. Il loro sogno era quello di diventare grandi ma l'unico posto che se li è cagati è proprio questo. E la loro musica è assolutamente infernale. Immaginatevi un mostruoso Frankenstein musicale formato da Melvins, Slint, Don Caballero, Shellac, Cave-In (i primi), Eyehategod, Metallica, Neurosis. Pochissima voce (e questo gli fa guadagnare tantissimo in simpatia e buon gusto!), riff che si susseguono vorticosi e violentissimi, precisione metronomica, un batterista schizofrenico che non riesce a stare fermo, imprevedibilità e parecchia tecnica. 12 brani, un flusso costante di disagio, 40 minuti in cui l'inferno non vi sembrerà così lontano. Da avere ASSOLUTAMENTE!

[Dale P.]

Canzoni Significative: canzoni?


Questa recensione é stata letta 4796 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Keelhaul - Triumphant Return To ObscurityKeelhaul
Triumphant Return To Obscurity

Live Reports

12/05/2011MilanoMagnolia

NEWS


24/05/2009 Musica In Anteprima

tAXI dRIVER consiglia

Solstafir - Svartir SandarSolstafir
Svartir Sandar
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Les Discrets - Ariettes OublieesLes Discrets
Ariettes Oubliees
Isis - PanopticonIsis
Panopticon
Mare - Mare EPMare
Mare EP
5ive - Hesperus5ive
Hesperus
Spotlights - Love & DecaySpotlights
Love & Decay
Kongh - Shadows Of The ShapelessKongh
Shadows Of The Shapeless
Vanessa Van Basten - Psygnosis EPVanessa Van Basten
Psygnosis EP
Neurosis - Given To The RisingNeurosis
Given To The Rising