´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Things We Lost In The Fire - Low (Kranky)

Ultime recensioni

Might - MightMight
Might
Appalooza - The Holy Of HoliesAppalooza
The Holy Of Holies
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg
A.A. Williams - Songs From IsolationA.A. Williams
Songs From Isolation
Concrete Ships - In ObservanceConcrete Ships
In Observance
Tomahawk - Tonic ImmobilityTomahawk
Tonic Immobility
Lucidvox - We AreLucidvox
We Are
Eyehategod - A History of Nomadic BehaviorEyehategod
A History of Nomadic Behavior
Really From - Really FromReally From
Really From
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Worn - Human WorkWorn
Human Work
My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennan÷h - Longing for BelongingZola Mennan÷h
Longing for Belonging

Low - Things We Lost In The Fire
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / post-rock / indie
Scheda autore: Low



Ci sono cose che quando le perdiamo ce le dimentichiamo completamente. Ma che dopo mesi o anni ritornano nella nostra memoria lasciandoci un senso di amarezza. Altre che fortunatamente non perdiamo mai e che ci accompagnano per tutta la nostra vita. I Low prima di questa prova non li conoscevo quasi per niente. Ne avevo sentito parlare benissimo dalle riviste specializzate ma non mi avevano mai ispirato abbastanza. Mi ero sbagliato. Questo "Things We Lost In The Fire" Ŕ una di quelle cose che non ci abbandoneranno pi¨ nella vita. E se per caso "lo perdessimo nel fuoco" possiamo sempre ricomprarlo. I Low non li avevo mai considerati in quanto esponenti di punta del cosidetto Slowcore, ovvero canzoni lente, ma lente ma, in teoria, suggestive. Nella maggior parte dei casi che mi sono capitati, slowcore voleva dire noia. Con i Low vuol dire pelle d'oca, senso di oppressione, paura, solitudine. Come potevano trasmettervi i Joy Division se non di pi¨. E' difficile da spiegare a parole ma vi assicuro che se non sapete di cosa sto parlando sicuramente sarete sorpresi e non poco. Non c'Ŕ una traccia da segnalare in particolare. Tutto il disco Ŕ un intensissimo magma di tristezza e lentezza. Affascinante. Per certi versi insuperabile. Per ora questo Ŕ IL disco del 2001.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione Ú stata letta 4346 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Low - The Great DestroyerLow
The Great Destroyer
Low - TrustLow
Trust

NEWS


19/02/2007 In Italia A Maggio

tAXI dRIVER consiglia

Sigur Ros - Me­ Su­ I Eyrum Vi­ Spilum EndalaustSigur Ros
Me­ Su­ I Eyrum Vi­ Spilum Endalaust
90 Day Men - To Everybody90 Day Men
To Everybody
Yuppie Flu - Days Before The DayYuppie Flu
Days Before The Day
Brutus - NestBrutus
Nest
Nadja - AutopergameneNadja
Autopergamene
Paper Chase / Red WormPaper Chase / Red Worm's Farm
Paper Chase Meet Red Worm's Farm
 Cods
Sperochett¨stia
65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math
Low - Things We Lost In The FireLow
Things We Lost In The Fire
Red Sparowes - Every Red Heart Shines Toward the Red SunRed Sparowes
Every Red Heart Shines Toward the Red Sun