Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Come Clean - Puddle Of Mudd (Flawless)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Puddle Of Mudd - Come Clean
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / grunge / post-grunge
Scheda autore: Puddle Of Mudd



Avevo preparato parole di fuoco su di loro. Ma continuando ad ascoltare il disco ho cambiato idea. Niente di rivoluzionario, ma la nuova scoperta di Fred Durst è capace che mi accompagni per tutto l'autunno. E ho iniziato ad ascoltarlo a Giugno. Non è poco per un dischetto che prometteva di essere la versione copia dei Cold che sono la copia dei Bush che sono la copia dei Nirvana (ma nemmeno i Nirvana erano originali. Dovrei quindi continuare a scrivere nomi...). E invece i Puddle Of Mudd sono solo l'ennesima copia da FM dei Pearl Jam. Potrebbe essere terribilmente mainstream se fossimo in America ma qua no. Infatti non ci dobbiamo sorbire tutti i giorni l'ennesimo gruppo Vedder-addicted e nemmeno i sermoni di Fred Durst. Possiamo quindi giudicare i Puddle Of Mudd senza pregiudizi. E questo "Come Clean" risulta un buon debutto. Con nessun calo (al contrario dei già citati Cold, capaci di picchi incredibili ma di cali quasi imbarazzanti) e un'ottima orecchiabilità. Nessuna rabbia adolescenziale (e chi ci crede più?) ma solo un ottimo post-grunge (più chiaramente definibile e meno sperimentale del grunge) condito da ballate e pezzi più movimentati. A voi la scelta: se siete degli irriducibili (e nostalgici) "grungers" ve li consiglio ma sappiate che è in arrivo il nuovo Staind. Per tutti gli altri, ascoltarli in un pomeriggio piovoso potrebbe farvi innamorare di loro.

[Dale P.]

Canzoni significative: Drift And Die, Blurry.

Questa recensione é stata letta 3971 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Neil Young - MirrorballNeil Young
Mirrorball
Jerry Cantrell - Degradation TripJerry Cantrell
Degradation Trip
Pearl Jam - No CodePearl Jam
No Code
Soundgarden - Down On The UpsideSoundgarden
Down On The Upside
Nirvana - NevermindNirvana
Nevermind
AA.VV. - Hype! Surviving The Northwest Rock ExplosionAA.VV.
Hype! Surviving The Northwest Rock Explosion
Pearl Jam - BinauralPearl Jam
Binaural
10 Minute Warning - 10 Minute Warning10 Minute Warning
10 Minute Warning
Black Label Society - Hangover Music Vol.VIBlack Label Society
Hangover Music Vol.VI
Nirvana - Unplugged In New YorkNirvana
Unplugged In New York