Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Slint - Spiderland (Touch & Go)

Ultime recensioni

Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven
Whores - WarWhores
War
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight
Kim Gordon - The CollectiveKim Gordon
The Collective
High On Fire - Cometh The StormHigh On Fire
Cometh The Storm
Cell Press - CagesCell Press
Cages
Pissed Jeans - Half DivorcedPissed Jeans
Half Divorced
Moor Mother - The Great BailoutMoor Mother
The Great Bailout
The Messthetics - And James Brandon LewisThe Messthetics
And James Brandon Lewis
Brat - Social GraceBrat
Social Grace
Gouge Away - Deep SageGouge Away
Deep Sage
The Body - & Dis Fig - Orchards of a Futile HeavenThe Body
& Dis Fig - Orchards of a Futile Heaven

Slint - Spiderland
Autore: Slint
Titolo: Spiderland
Etichetta: Touch & Go
Anno: 1991
Produzione:
Genere: rock / post-rock / alternative

Voto:



Nel 1991 Nevermind non fu l'unico disco a scuotere il mondo musicale. Se milioni di ragazzi si rispecchiavano nelle canzoni arrabbiate, melodiche e potenti della band di Kurt Cobain, qualche manipolo di "losers" trovarono in Spiderland una vera alternativa. Nevermind non inventò niente di nuovo. Prese gli Husker Du e li rese moderni e privi di spigolature. Spiderland contribuì, contemporaneamente, all'uccisione del rock e alla sua resurrezione.

Mettendo una affianco all'altra le due immagini di copertina possiamo affermare con certezza che partono entrambi dalla stessa idea. Solo che, in Nevermind, il bambino, l'innocenza, nuota verso i soldi, il successo. Gli Slint, invece, sono in luogo sperduto, apparentemente meraviglioso, sembra che ci guardino dicendo: "non volevi venire e guarda in che posto meraviglioso ti abbiamo portato". E per l'ascoltatore/spettatore è certamente un posto nuovo e incantato, che difficilmente ti farà venir voglia di tornare indietro.

La natura naif del lavoro la si nota all'interno: sfondo nero e poche frasi scritte a penna. Nome del gruppo, titolo, data di registrazione e cose così. Scopriamo che la foto di copertina è di Will Oldham. E che i nostri vorrebbero avere una vocalist femmina nel gruppo. Gente come Tara Jane O'Neil sognava e meditava su quelle righe. Il retro avverte chiaramente che il disco è da ascoltare su vinile. Nulla di più. Ah i titoli. Sei, per la precisione.

Ora magari volete sapere quello che c'è all'interno... Non troverete nessuno che ve lo spiegherà. In questi anni l'avrete ascoltato miliardi di volte da altre band, oppure per voi sarà una novità assoluta. E questo vi darà l'eccitazione di quel 1991 in cui su Mtv si vedevano camicie di flanella addosso a tristi rockers e negli scaffali di qualche negozio di dischi c'era questo "Spiderland" che rimaneva invenduto.

Vi diranno che è il disco fondamentale del rock dai tempi dei Velvet Underground. Vi diranno che è solo un buon disco a tratti un po' noioso. Vi diranno che questo è il post-rock. Vi diranno che sono altri i dischi realmente importanti. Sappiate solo che esiste e che si chiama Spiderland. Al resto penserà lui.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 6000 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


17/02/2005 Dettagli Sul Concerto
11/01/2005 Le Date Del Tour
30/10/2004 Si Riformano

tAXI dRIVER consiglia

65 Days Of Static - One Time For All Time65 Days Of Static
One Time For All Time
Giardini Di Mirò - Rise And Fall Of Academic DriftingGiardini Di Mirò
Rise And Fall Of Academic Drifting
 Cods
Sperochettùstia
Sigur Ros - Hvarf/HeimSigur Ros
Hvarf/Heim
90 Day Men - To Everybody90 Day Men
To Everybody
Red Sparowes - At The Soundless DawnRed Sparowes
At The Soundless Dawn
deathcrash - Returndeathcrash
Return
Ison - AuroraIson
Aurora
Really From - Really FromReally From
Really From
Moin - Moot!Moin
Moot!