Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

65 Days Of Static - One Time For All Time (Monotreme)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

65 Days Of Static - One Time For All Time
Autore: 65 Days Of Static
Titolo: One Time For All Time
Etichetta: Monotreme
Anno: 2006
Produzione:
Genere: rock / post-rock / elettronica

Voto:

MP3: Await Rescue


Esiste una band, attiva da non molti anni, che gioca a cambiare le carte in tavola. Sono in pochi a conoscerli, il sottoscritto lì scoprì grazie alla distribuzione italiana della Ghost Records. Solo i più attenti l'ha notata. Si chiama 65 Days Of Static, ed è incredibile band di post-rock strumentale.

Non pensiate di trovarvi di fronte al solito gruppo tutto arpeggi ed esplosioni soniche. I 65DOS costruiscono trame intricate basate sull'elettronica. Come se i Mogwai venissero remixati da Aphex Twin. Anzi, come una super collisione fra il post-rock, l'elettronica e l'heavy di scuola Isis/Neurosis. O, riassumendo per sommi capi, una collisione fra Hydrahead e Warp.

"One Time For All Time" riesce a non far rimpiangere il precedente (e fondamentale) "The Fall Of Math". Si continua sulla stessa strada, non cambiano le coordinate sonore nè vengono aggiunti colori alla tavolozza. Ma, anche se fosse così per sempre, nessuno si lamenterebbe.

Se non cambiano le idee non cambia neanche la qualità: elevatissima. Per chi scrive i 65DOS, sono attualmente avanti almeno 5 anni rispetto a tutti gli altri. O semplicemente sono alieni.

Per chi non li conosce, "One Time For All Time" è una grande possibilità per entrare nel loro mondo, per chi già ha divorato "The Fall Of Math" non ne potrà fare a meno e non ne rimarrà deluso. In ogni caso, dovete averlo.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 4990 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math

tAXI dRIVER consiglia

Yuppie Flu - Days Before The DayYuppie Flu
Days Before The Day
Don Caballero - What Burns Never ReturnsDon Caballero
What Burns Never Returns
Yoo Doo Right - DonYoo Doo Right
Don't Think You Can Escape Your Purpose
Nadja - AutopergameneNadja
Autopergamene
Sigur Ros - Hvarf/HeimSigur Ros
Hvarf/Heim
 Miranda
Whale Shit
Ison - AuroraIson
Aurora
65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math
Low - Things We Lost In The FireLow
Things We Lost In The Fire
Ronin - RoninRonin
Ronin