Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Tomviolence - Tomviolence (Black Candy)

Ultime recensioni

Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies
Baby Shakes - Cause A SceneBaby Shakes
Cause A Scene
Coilguns - WatchwindersCoilguns
Watchwinders
King Gizzard & The Lizard Wizard - Infest The RatsKing Gizzard & The Lizard Wizard
Infest The Rats' Nest
The Austerity Program - Bible Songs 1The Austerity Program
Bible Songs 1

Tomviolence - Tomviolence
Voto:
Etichetta: Black Candy
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / post-rock / indie
Scheda autore: Tomviolence



Tomviolence è un sestetto post-rock sulla scia di Slint, June Of 44 e Sonic Youth (il nome della band è un evidente tributo). Formalmente perfetti: i crescendo messi al punto giusto con violini e fiati a far sobbalzare il cuore dell'ascoltatore. Voce baritonale parlata, sommessa e rara. Esplosioni soniche.

Il problema di questo esordio è proprio la calligraficità di ogni singola parte contenuta nel disco. Non si grida mai al miracolo, fin dall'inizio sai già come finirà il brano. Una dose di coraggio in più è necessaria per una band che vuol farsi conoscere e apprezzare, soprattutto in questo genere da qualche anno moribondo e inflazionato.

A sapersi accontentare "Tomviolence" offre quaranta minuti di buona musica con alcuni spunti notevoli ("Quite Good Not Song", "No Years Old" -dalle parti Hydrahead) ma troppo dispersivo e derivativo per farci mettere mano al portafogli incondizionatamente.

[Dale P.]

Canzoni significative: Quite Good Not Song, No Years Old.

Questa recensione é stata letta 2923 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Fuck Buttons - Street HorrrsingFuck Buttons
Street Horrrsing
 Cods
Sperochettùstia
LL'Altra
In The Afternoon
Karate - Cancel/SingKarate
Cancel/Sing
Nadja - AutopergameneNadja
Autopergamene
Giardini Di Mirò - Rise And Fall Of Academic DriftingGiardini Di Mirò
Rise And Fall Of Academic Drifting
65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math
Vanessa Van Basten - Vanessa Van BastenVanessa Van Basten
Vanessa Van Basten
Battles - MirroredBattles
Mirrored
Sigur Ros - Hvarf/HeimSigur Ros
Hvarf/Heim