´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Valerian Swing - A Sailor Lost Around The Earth (Antistar)

Ultime recensioni

Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
GammelsŠter & Marhaug - Higgs BosonGammelsŠter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture

Valerian Swing - A Sailor Lost Around The Earth
Titolo: A Sailor Lost Around The Earth
Anno: 2011
Produzione: Matt Bayles
Genere: metal / post-metal / post-rock

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:




A piccoli grandi passi i Valerian Swing, da Correggio, cercano di dire la loro in un ambiente che in Italia stenta a trovare visibilita' e pubblico.

Con questo "A Sailor Lost Around The Earth" la band emiliana dimostra di voler fare le cose in grande: prodotto da Matt Bayles (Isis, Mastodon) al Red Room Studio di Seattle, fin dalle prime note non tradisce la volonta' di lasciare un segno nella scena hardcore/progressive. I primi secondi del disco (Dr Pengle, s There) ricorda l'approccio jazz destrutturato dei compianti Ephel Duath, ma dopo pochi attimi e' chiaro che la ricetta ha decisamente un altro sapore: momenti riflessivi post-rock (o post-metal contando l'irruenza generale), scariche strumentali decisamente poco muscolari (ovvero niente fastidiosi chitarroni ipercompressi) ma capaci di stordire per varieta' e funambolismo. Lasciano perplessi i rari momenti cantati: troppo "emo" e poco incisivi, ma essendo pochi sprazzi qua e la non danneggiano il risultato finale.

Se vogliamo trovare un difetto, in una formula che in realta' va supportata anche solo per l'impegno di non suonare mai banale, e' l'eccessiva volonta' di stupire sacrificando la forma canzone, facendo perdere la volonta' iniziale di tuffarsi in un piatto piuttosto variegato capace di ospitare sia riff da headbanging che momenti introspettivi piuttosto contorti.

"A Sailor Lost Around The Earth" e' un disco che piacera' agli amanti di Dillinger Escape Plan, Giant Squid, Mr Bungle e coloro che si sentono orfani degli Ephel Duath e ci consegna una band assolutamente da seguire in futuro.

Piccola aggiunta sul valore live : assolutamente di alto livello e capace di lasciare i presenti a bocca aperta. Non perdeteli soprattutto in questa veste!

[Dale P.]

Canzoni significative: A Sea In Your Divine Fast, Pleng.

Questa recensione Ú stata letta 3129 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


10/09/2014 Teaser di Aurora
27/07/2011 Video Nella Foresta Norvegese

tAXI dRIVER consiglia

AA.VV. - Stones From The Sky Neurosound Vol.1AA.VV.
Stones From The Sky Neurosound Vol.1
Keelhaul - Subject to Change Without NoticeKeelhaul
Subject to Change Without Notice
Neurosis - Given To The RisingNeurosis
Given To The Rising
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
Rosetta - A Determinism Of MoralityRosetta
A Determinism Of Morality
Isis - PanopticonIsis
Panopticon
5ive - Hesperus5ive
Hesperus
Dead To A Dying World - ElegyDead To A Dying World
Elegy
Year Of No Light - ConsolamentumYear Of No Light
Consolamentum
Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP