Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Black Forest - A Frames (Sub Pop)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Ral RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Ral Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

A Frames - Black Forest
Voto:
Etichetta: Sub Pop
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / noise / indie
Scheda autore: A Frames



Gli A-Frames sono musicisti gi attivi negli anni 90 nella scena underground di Seattle ma in questo "Black Forest" sembrano spuntati da un disco noise degli anni 80. "Cavernosi e cacofonici", cos li definisce l'enciclopedico AllMusic. Ed effettivamente non esistono termini migliori per descriverli.

La band esattamente il punto di incontro fra Nirvana, Tad e Big Black, tre nomi non esattamente moderni ma che tutti i fan del primo alternative conoscono molto bene. Bassi distruttivi, chitarre lancinanti, voce soffocata e scazzata, batteria tribale e 14 brani che si distinguono da particolari pi che dai riff o dalla voce.

Black Forest adattissimo a chi mancano etichette rumorose e oltraggiose come la SST, prime Touch&Go e Sub Pop (da cui esce il disco, come a voler testimoniare che il passato non si dimentica) e quelle atmosfere malate e rumorose delle band dei loro cataloghi.

Non diventeranno famosi, magari ce li dimenticheremo nel giro di qualche mese e nessuno se lo porter mai nell'isola deserta. Ma proprio per la loro natura "loser" ci piacciono tanto.

[Dale P.]

Canzoni significative: Death Train, Galena.

Questa recensione stata letta 2929 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Blonde Redhead - Melodie CitroniqueBlonde Redhead
Melodie Citronique
Il Teatro Degli Orrori - / Zu - SplitIl Teatro Degli Orrori
/ Zu - Split
AA.VV. - FragmentsAA.VV.
Fragments
Ken Mode - VenerableKen Mode
Venerable
Il Teatro Degli Orrori - DellIl Teatro Degli Orrori
Dell'Impero Delle Tenebre
Cunts - CuntsCunts
Cunts
Zu - Live In HelsinkiZu
Live In Helsinki
Putiferio - Ate Ate AtePutiferio
Ate Ate Ate
Jesus & Mary Chain - PsychocandyJesus & Mary Chain
Psychocandy
Eva Kant - Stand Up And KissEva Kant
Stand Up And Kiss