´╗┐

Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Dry Cleaning - Stumpwork (4AD)

Ultime recensioni

Show Me The Body - Trouble The WaterShow Me The Body
Trouble The Water
Upchuck - Sense YourselfUpchuck
Sense Yourself
BrÝi - Corpos TransparentesBrÝi
Corpos Transparentes
Thank - Thoughtless CrueltyThank
Thoughtless Cruelty
Petbrick - LiminalPetbrick
Liminal
Rigorous Institution - CainsmarshRigorous Institution
Cainsmarsh
Mis■yrming - Me­ HamriMis■yrming
Me­ Hamri
Ultha - All That Has Never Been TrueUltha
All That Has Never Been True
Boris - FadeBoris
Fade
Dead Cross - IIDead Cross
II
Just Mustard - Heart UnderJust Mustard
Heart Under
Otoboke Beaver - Super ChamponOtoboke Beaver
Super Champon
Caustic Casanova - Glass Enclosed Nerve CenterCaustic Casanova
Glass Enclosed Nerve Center
The Lovecraft Sextet - MiserereThe Lovecraft Sextet
Miserere
Gaerea - MirageGaerea
Mirage
Menace Ruine - NekyiaMenace Ruine
Nekyia
Aeviterne - The Ailing FacadeAeviterne
The Ailing Facade
Elder - Innate PassageElder
Innate Passage
Abhorrent Expanse - Gateways to ResplendenceAbhorrent Expanse
Gateways to Resplendence
Scarcity - AveilutScarcity
Aveilut

Dry Cleaning - Stumpwork
Autore: Dry Cleaning
Titolo: Stumpwork
Etichetta: 4AD
Anno: 2022
Produzione: John Parish
Genere: rock / post-punk / indie

Voto:
Produzione:
OriginalitÓ:
Tecnica:



Ascolta Stumpwork





Avrei scommesso in un sotto trend post-punk in cui si faceva largo una marea di band senza cantante ma con voce declamante, una sorta di post-punk-hiphop, a rispondere ai trend giovanili (t)rapettari. Avrei perso perchŔ a parte qualche timido singolo qua e lÓ di varia provenienza non si Ŕ fatto avanti praticamente nessuno e i Dry Cleaning hanno potuto arrivare al secondo disco da re incontrastati della loro formula. Ripreso John Parish in produzione, praticamente il quinto membro della crew, la band non cambia niente della formula che li ha portati ad attirare l'attenzione degli addetti ai lavori e non. Le differenze sono giusto nei dettagli, negli arrangiamenti leggermente pi¨ avventurosi, in un sound ancora pi¨ Florence Cleopatra Shaw-centrico. Lei non fa niente per regalare dei ganci all'ascoltatore (a parte qualche parola qua e lÓ, un accenno di melodia ogni 6/7 canzoni) e si prodiga nel suo flusso di coscienza mentre la band costruisce i brani su suoni e suggestioni. Se "New Long Leg" appariva pi¨ noise rock alla Sonic Youth questo inevitabilmente cerca un proprio carattere. La cosa bella Ŕ che sembra un disco giÓ ascoltato anni prima, come se provenisse dalla collezione della zia. Ha un suono classico ma allo stesso tempo strano. Come secondo passo va pi¨ che bene, vedremo se con il terzo muterÓ qualcosa o saremo sempre qui.

[Dale P.]

Canzoni significative: Anna Calls From The Arctic, Stumpwork.


Questa recensione Ú stata letta 142 volte!
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg

tAXI dRIVER consiglia

Fontaines D.C. - DogrelFontaines D.C.
Dogrel
Lice - WastelandLice
Wasteland
Viagra Boys - Street WormsViagra Boys
Street Worms
DITZ - The Great RegressionDITZ
The Great Regression
Black Country, New Road - Ants From Up ThereBlack Country, New Road
Ants From Up There
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Geese - ProjectorGeese
Projector
Rosegarden Funeral Party - MartyrRosegarden Funeral Party
Martyr
Idles - CrawlerIdles
Crawler
Dry Cleaning - New Long LegDry Cleaning
New Long Leg